OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica

Cosa è e cosa fa l'acido ialuronico? Acido ialuronico: se c'è una parola ormai entrata nel vocabolario di tutti i giorni è proprio questa e corrisponde alla sostanza che più comunemente viene iniettata nei trattamenti antiage. Esso ha guadagnato larga popolarità grazie alla sua capacità di trattenere grande quantità di acqua, al fatto di essere una sostanza naturale e quindi molto sicura dal punto di vista tossicoallergico.

Ma cos'è chimicamente l'acido ialuronico? Èun polisaccaride costituito dalla ripetizione di unita disaccaridiche costituite a loro volta da acido D-glicuronico e N-acetiglucosamina. Questa caratteristica è sempre la stessa sia che l'acido ialuronico sia di origine animale o batterica; la caratteristica di questa molecola è quella di dissolversi rapidamente nell'acqua.

Tuttavia l'acido ialuronico in dermatologia plastica viene utilizzato in due modi: come filler e come revitalizzante. Per poter essere utilizzato come filler e quindi essere in grado di "riempire" la ruga per un determinato periodo di tempo senza essere degradato dagli enzimi presenti nella cute l'acido ialuronico esso deve subire un processo che si chiama "crosslinkaggio".

Questo processo consiste nel legare le singole catene di acido ialuronico una con l'altra trasformando questa sostanza da viscosa in un gel molto meno suscettibile alla degradazione enzimatica. L'acido ialuronico crosslinkato utilizzato come filler viene a sua volta classificato a seconda delle dimensioni delle molecole in rapporto anche alla sede che si vuole trattare; maggiore la dimensione della molecola, maggiore sarà la sua persistenza nella cute.

Diverso invece il destino dell'acido ialuronico utilizzato come "revitalizzante": esso non è crosslinkato e quindi avrà scarsa permanenza; non servirà dunque a riempire una ruga o a modellare i volumi ma solo ad "idratare" la cute; così come si fa con una bella pianta o un fiore. Il revitalizzante, dunque, andrà iniettato molto di frequente se si vorrà mantenere nel tempo la sua efficacia e potrà essere iniettato anche in zone quali il collo e i decolletè dove normalmente i fillers a base di acido ialuronico non sono introdotti.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox