OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Chirurgia estetica | La scelta del chirurgo o dermatologo plastico

Prof. Antonino Di PietroLa scelta del chirurgo o dermatologo plastico

Intervista al Prof. Antonino Di Pietro, Dermatologo Plastico e Presidente Fondatore ISPLAD

Pubblichiamo spesso articoli e interviste a medici specialisti, anche nel campo delle medicina estetica e della dermatologia plastica. E molto spesso riceviamo richieste di chiarimenti o di aiuto da parte delle nostre lettrici. Una delle domande più frequenti tra le molte che ci inviate riguarda il problema di come individuare lo specialista più valido, e più serio, quando si è deciso di fare ricorso ad un intervento di dermatologia plastica o di chirurgia estetica. Anche di questo abbiamo parlato con il Prof. Antonino Di Pietro, Dermatologo Plastico e Presidente Fondatore ISPLAD, ed ecco cosa ci ha detto in proposito.

Come fa la paziente a trovare il medico giusto per intervento di medicina o di chirurgia estetica, come ad esempio l'aumento di volume delle labbra, la riduzione delle rughe, o altri interventi di questo tipo? A chi si deve rivolgere per non rischiare di cadere nelle mani sbagliate? C'è una associazione che garantisce la serietà della preparazione di questi medici specialisti?
È frequente pensare: se mi rivolgo ad un medico che fa parte di una certa associazione sono al sicuro. Personalmente credo che questo non basti assolutamente, perché il fare parte di una associazione non vuol dire essere sicuramente bravi.

Alcune società accettano nuovi soci solo se presentati e garantiti da soci più anziani, ma la stragrande maggioranza delle altre associazioni accetta nuovi iscritti senza accertare le capacità e il valore del richiedente.

Diciamo che l'appartenenza ad una società può essere un punto a favore per il medico ma non dà una certezza sulla sua bravura.

Ci sono altri elementi che il paziente dovrebbe invece considerare, ad esempio bisognerebbe diffidare del medico che ti spinge a fare trattamenti estetici.

Un buon medico non dovrebbe "creare" il problema estetico in un paziente e convincerlo a fare questo o quest'altro... Un buon medico deve dare informazioni chiare e complete sulle terapie, soprattutto in merito ai rischi: dovrebbe spiegare nei particolari il tipo di intervento, e informare che potrebbe succedere questo e o questo'altro, non solo i benefici ma anche gli effetti collaterali.

Mai quindi fidarsi del medico che forza la mano. Bisogna mettersi in allarme quando ci si sente dire: "ma sa che lei ha le labbra troppo piccole, ma sa che lei è piena di rughe, non ha gli zigomi, le cadono le palpebre, ecc ..." come se srotolasse una lista della spesa. Tutto ciò è scorretto e pericoloso perché ingenera insicurezza nel paziente, gli crea problemi (inutili) che prima non aveva, comincia a vedersi brutto e pieno di difetti, psicologicamente si indebolisce e finisce con l'accettare tutto pur di sentirsi più bello.

Alcuni finiscono col sottoporsi alle cure proposte ma poi si accorgono che i risultati non sono quelli a cui pensavano, anzi spesso finiscono con il ritrovarsi un viso trasformato in peggio, innaturale e buffo come una maschera da clown.

Margherita.net

Ringraziamo il Prof. Antonino Di Pietro
Dermatologo Plastico e Presidente Fondatore ISPLAD
www.antoninodipietro.it
http://www.facebook.com/antoninodipietrodermatologo
Autore del Libro "La Bellezza Autentica", casa editrice L'Airone.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox