OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Chirurgia estetica | La rinoplastica

La rinoplastica
Intervista al Dott. Giovanni Ferrando Specialista in Chirurgia estetica e plastica ricostruttiva

Chi si rivolge al chirurgo per un intervento di rinoplastica? Sono più gli uomini o le donne? Si rivolgono al chirurgo plastico per interventi di rinoplastica sia uomini che donne ed il numero dei primi sta in proporzione aumentando. Io personalmente mi occupo anche della parte funzionale del naso ed è frequentissima la richiesta di migliorare la respirazione e "perché no? dare anche una aggiustatina al naso". Si rivolgono a me sia soggetti giovani per i motivi su esposti, sia persone più avanti negli anni, perché, come potete immaginare, anche il naso subisce un processo di invecchiamento (la punta tende a scendere, le cartilagini della punta diventano più grandi, il naso tende a formare un po' di gobba). A volte, a pazienti che si rivolgono a me per un face-lift, consiglio un piccolo ritocco del naso che spesso da un ringiovanimento veramente importante.

È un intervento doloroso? Non durante l'intervento - chiaramente - ma nelle ore e nei giorni immediatamente successivi. La rinoplastica non è un intervento doloroso. Lo si può gestire in anestesia generale (e comunque anche in questo caso il chirurgo infiltra il naso con anestetico locale a lunga durata), e pure in anestesia locale assistita, cioè con il paziente sedato in uno stato di dormi-veglia e completamente rilassato. L'intervento non è doloroso in quanto si utilizza un anestetico locale che ha una durata di azione ed una persistenza di 6-7 ore per cui spesso non occorre assumere analgesici nel post-operatorio.

Quanto dura in media un intervento di rinoplastica? L'intervento dura in media da un'ora ad un'ora e mezza a seconda che occorra fare solo la parte estetica oppure anche il setto oppure i turbinati.

È richiesta una degenza in ospedale o in clinica? È richiesta una notte di degenza in clinica. I tamponi nasali (attualmente in materiale simile alla gomma-piuma) si tolgono il giorno successivo, se non si è intervenuti sui turbinati.

Dopo quanto tempo si può tornare ad avere una vita sociale, e dopo quanto tempo si può valutare il successo o meno dell'intervento? Si può ritornare a vita normale anche dopo una settimana (mantenendo dei cerottini sul naso). Nei primi sette giorni il paziente ha un piccolo gesso sul naso, mentre nella seconda settimana solamente dei piccoli cerotti. Generalmente i lividi (se ci sono) sono molto limitati. Il profilo si vede immediatamente alla rimozione del gesso (dopo una settimana), mentre la guarigione della punta è più lenta (dipende anche dallo spessore della pelle che varia da paziente a paziente).

Quanto costa, in media, un intervento di rinoplastica? Un intervento di rinoplastica circa 4000/5000 euro (incluse degenza in Casa di Cura, sala operatoria, equipe chirurgica ed assistenza anestesiologica), esclusi casi di particolare difficoltà, come, ad esempio, nasi già operati ripetute volte o esiti di traumi multipli.

Quali sono i rischi potenziali a cui si può andare incontro? È un intervento che riesce sempre? In tutte le casistiche mondiali di interventi di rinoplastica esiste una percentuale di circa il 5% di casi in cui occorre effettuare piccoli ritocchi in anestesia locale in quanto, nella maggior parte, vi sono fenomeni di cicatrizzazione e di guarigione non completamente prevedibili. Si tratta comunque sempre di piccoli ritocchi.

Capita spesso che una paziente, o un paziente, cambi idea e rinunci all'intervento poco prima della data fissata per l'operazione? Per arrivare a sottoporsi ad un intervento di rinoplastica è necessario effettuare almeno 3 visite pre-operatorie. La prima è una visita molto generale, la seconda viene eseguita con materiale fotografico e nella terza si riassumono tutte le cose dette; inoltre si controllano gli esami pre-operatori. L'iter per arrivare all'intervento è piuttosto lungo e chi giunge in fondo (quasi tutti, sinceramente) si presenta anche all'operazione.

Spesso chi decide di 'rifarsi il naso' lo fa per correggere evidenti difetti, ma capita anche che l'intervento di rinoplastica venga richiesto per ottenere un naso come quello di 'nome di un personaggio del cinema'. Come si comporta in questi casi il chirurgo plastico? Deve sempre assecondare le richieste della paziente, o del paziente, o deve anche valutare ogni singolo caso e consigliare sull'opportunità o meno di effettuare un intervento importante come questo? È raro che i pazienti che si presentano da me per richiedere una rinoplastica portino foto di personaggi famosi. Forse questo accade perché ho l'abitudine di dire al primo incontro ciò che penso di questi interventi, ovvero che ognuno può portare sul proprio viso un solo tipo di naso perché solo un naso armonico, naturale e proporzionato su quel viso è quello giusto e non "rifatto". Questo comporta per me, chirurgo, di dovermi adattare per ogni intervento alle caratteristiche del volto del paziente, ma non solo: pensate che persone con differenti corporature possano portare lo stesso naso?

Ci permetta di chiudere con una domanda un po' frivola, ma quali sono i modelli di riferimento più 'gettonati'? In pratica, quali sono i nasi più 'imitati'? Proprio per quanto detto sopra, il naso va personalizzato e non esiste "il naso ideale": esiste solo il naso più naturale per quel paziente.

Margherita.net

Si ringrazia il Dott. Giovanni Ferrando
Specialista in Chirurgia estetica e plastica ricostruttiva
villamaris@email.it
www.villamaris.it


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox