Quanto raccontargli del tuo passato?

Quanto raccontargli del tuo passato?
Quanto raccontargli del tuo passato?

Ahi che argomento scottante! Ouch… : Non avete idea di quante lettere riceviamo, a volte lettere molto delicate, sui problemi derivanti dal fatto di aver avuto delle relazioni precedenti… ante partner attuale per intenderci.

Come se prima di conoscerlo avremmo dovuto fare vita di clausura (anche se lo abbiamo conosciuto a 26 anni suonati!), o dovuto dedicare la nostra vita ad aspettare il suo arrivo. Non che adesso non siamo interamente dedicate a lui, ci mancherebbe, ma la nostra legittima vita passata a volte ci viene fatta pesare come una colpa da espiare.

Alcune lettrici ci raccontano di partner che al solo sentir parlare di relazioni (o semplici amicizie) precedenti vengono letteralmente colti dal panico. Scenate di gelosia, musi lunghi, minacce di rompere il rapporto, interrogatori di terzo grado.

Altre invece, più fortunate, ne fanno un gioco e con questo gioco stuzzicano le fantasie del partner. Altre ancora hanno deciso di relegare nel dimenticatoio anni di ricordi per evitare che saltino fuori nel momento sbagliato.

Il fatto è che la gelosia di molti uomini per il nostro passato, una gelosia immotivata e ingiustificata, è a volte estremamente più forte della gelosia che potrebbero provare per situazioni attuali che ci riguardano. Come se il fatto che loro non fossero stati presenti fosse un’aggravante, come se il fatto di non poter intervenire a cambiare il passato e strapparci dalle braccia di un altro rendesse il tutto ancora più irresistibilmente doloroso e insopportabile.

Eppure è successo, abbiamo avuto le nostre storie, belle e meno belle, abbiamo vissuto esperienze assieme ad altri uomini, e a volte ne conserviamo un ricordo positivo. Altre volte no. Ma questo non ha nulla a che vedere con il nostro affetto e il rapporto che abbiamo con il partner attuale, che ci auguriamo sia quello che ci accompagnerà per tutta la vita. Volete provare voi a farglielo capire? :

Se anche voi state vivendo esperienze di questo tipo, o ci siete passate, e volete contribuire raccontando la vostra storia o la vostra opinione, fatelo pure scrivendo qui sotto.


Gelosia del passato? Ossessione piuttosto! E meno racconti, più
i film del partner crescono! Perchè pensano che se non dici nulla
allora hai qualcosa da nascondere! Ma non può essere semplicemente
che non ho nulla da dire?? Perchè non me ne frega niente o semplicemente
e

ovviamente perchè è passato, appunto! Col mio ragazzo è
nata una lite proprio pochi giorni fa su questo punto. Lui sostiene che
avrei dovuto dirgli tutto perchè fin dall’inizio abbiamo improntato
il nostro rapporto sulla sincerità, ok, ma sulla sincerità
tra noi e dal momento in cui ci conosciamo, non dalla mia nascita ad oggi!
Insomma quando iniziano con la gelosia immotivata sul passato sono davvero
insopportabili e poi chissà quale mistero dobbiamo nascondere solo
perchè non sbanderiamo ai quattro venti tutte le nostre avventure
e/o storie come fanno loro!


CIAO A TUTTI! SN SHARON, E APPENA APERTA LA POSTA, HO TROVATO LA TANTO
SOSPIRATA POSTA DELLA SETTIMANA D MARGHE!

LEGGENDO QUESTO ARTICOLO, HO VOLUTO SCRIVERE 4 RIGHE, X MEGLIO DIRE, QUELLA
K è STATA LA MIA STORIA A PROPOSITO.

SONO STATA INSIEME AD UNA PERSONA FAVOLOSA, CON I SUOI PREGI E DIFETTI.
UN SUO DIFETTO ERA PROPRIO IL FATTO D NN RIUSCIRE AD ACCETTARE IL MIO
PASSATO. PREMETTENDO CHE, COME LUI HO AVUTO IN PASSATO UNA STORIA IMPORTANTE
E CHE C HA FATTO STAR MALE ENTRAMBE, ABBIAMO AVUTO POI, SE KOSì
S POSSONO CHIAMARE, AVVENTURE D POCO CONTO.

SOLO CHE, ALL’INIZIO DELLA NOSTRA STORIA, NULLA LASCIAVA PENSARE CHE “SOFFRISSE”
DEL MIO PASSATO. ANDNDO AVANTI CON IL TEMPO HA INIZIATO AD AVERE ATTEGGIAMENTI
STRANI: INDAGAVA CON CHI USCIVO, COSA FACEVO.. E PER DI + AD UN CERTO
PUNTO, INVECE CHE CHIEDERE A ME DIRETTAMENTE, è ANDATO DAGLI AMICI
CHE FREQUENTO DA SEMPRE, PER CHIEDERE COSE SUL MIO PASSATO. NN CAPIVO
SE ERA CURIOSITà, GELOSIA, FASTIDIO.. SO SOLO CHE LA COSA è
ANDATA AVANTI PER UN BEL Pò! DICEVA DI FIDARSI DI ME, PERò
D NASCOSTO CONTINUAVA AD INFORMARSI. FINO CHE AD UN CERTO PUNTO HO DECISO
DI METTERE LE COSE IN CHIARO: LA SITUAZIONE INIZIAVA A DARMI ALQUANTO
FASTIDIO, DATO CHE IO NN GLI HO MAI FATTO PESARE IL FATTO CHE LUI è
STATO CON UNA RAGAZZA PER UN LUNGO TEMPO, E QUINDI MOLTISSIMO LEGATO,
E DI AVER AVUTO LE SUE “STORIELLE”, COME IMMAGINO POSSANO AVERE
TUTTI A 24 ANNI.

PER ME IL SUO PASSATO NON HA MAI AVUTO BENCHè MINIMO PESO, ANZI,
SE AVEVA DECISO DI STARE CON ME, STAVA A SIGNIFICARE, SEMPRE SECONDO IL
MIO PARERE, CHE ERA IL MIO UOMO E QUINDI NON DOVEVO PREOCCUPARMI DI NULLA.DA
Lì POI AVREMMO INIZIATO QUALCOSA INSIEME, BELLO O BRUTTO CHE SIA
STATO SUCCESSIVAMENTE.

IL NOSTRO RAPPORTO DA Lì IN AVANTI HA INIZIATO A LOGORARSI, ANDANDO
VIA VIA SFUMANDO.. PERò IO MI CHIEDO.. COME SI PUò ESSERE
GELOSI DEL PASSATO DI QUALCUNO? PENSO CHE LA VITA DEBBA ESSERE VISSUTA
PIENAMENTE, INDIPENDENTEMENTE DAL FATTO O MENO DALLA PERSONA CHE TROVERAI
IN FUTURO.

VORREI UN CONSIGLIO INSOMMA, PER CAPIRE COME MAI CERTE PERSONE NN RIESCO
A TOLLERARE APPIENO, O PER NULLA, IL PASSATO DELL’ALTRO/A.. GRAZIE MILLE.


Salve, sono capitato sul vostro sito per cercare una soluzione al mio
malessere. E’ un malessere che sta prendendo il sopravvento su molti altri
sentimenti, come l’amore nei confronti della mia ragazza. Spero di ricevere
un consiglio il più obiettivo possibile e non con una visione prettamente
femminile. Vi scrivo perché sto diventando veramente matto e non
voglio far soffrire nessuno. Ho 24 anni. Per come sono fatto e per come
ho agito nella mia vita sentimentale e non, posso descrivermi come un
sognatore del XXI secolo. Mi auto accuso dicendomi che vivo nel mio mondo,
spesso e volentieri non riesco ad accettare cose che oggi sono all’ordine
del giorno… tradimenti, relazioni sessuali con tantissimi partner, sesso
“strano” anche senza amore, droga ecc… Ho una visione del
mondo… “pura” e spesso non riesco a far rientrare molti comportamenti
“moderni”. Non che non li accetti, ognuno è libero di
fare quello che meglio crede, solo che non voglio che rientrino nel “mio
mondo”. Come loro hanno la libertà di fare quello che vogliono
io ho la libertà di scegliere le persone al mio fianco. Per andare
al nocciolo della questione, ho conosciuto una donna di 37 anni e me ne
sono innamorato… lei di me. Lei è stata sposata e ha avuto un
bambino che ora ha 9 anni. Nel corso della nostra storia, forse per sentirsi
più accettata da me, mi ha raccontato moltissime cose del suo passato
che non riesco con la mia mentalità a mandar giù… mi fanno
soffrire moltissimo e non so dove inserirle per continuare la mia storia
con lei. Già la storia di aver avuto un bambino con un altro uomo
potrebbe essere per me e per la mia età un ostacolo, ma nel tempo
sono venuto a sapere che non è mai riuscita ad avere un rapporto
sentimentale senza tradire (parole sue). Ha avuto moltissimi uomini, anche
solo per sesso… la sua separazione è dovuta a un rapporto con
una donna con cui è stata insieme e nel corso della sua vita, senza
considerare gli uomini, ha avuto più donne di me. Non è
bisessuale, almeno così asserisce oggi. Io sono stato con due donne.
Storie lunghe, senza tradimenti… due convivenze, dove i sentimenti erano
alla base di tutto, dove il sesso era per amore, dove avrei voluto sposarmi
ed avere dei figli. Sono finite e riesco ad accettare che la vita non
va sempre nel verso che uno vorrebbe, ma non mi hanno sconfortato, i miei
pensieri sono rimasti intonsi e mi sono messo con questa donna (accettando
anche la storia del bambino) perché ci ho creduto seriamente. Solo
che questo suo passato mi sconforta… è come se la stimassi sempre
di meno, mi spaventa, non lo accetto. Non riesco più a vederla
nel mio romantico mondo Disneyano e se non riesco a vederla come “la
donna della mia vita” (per i “motivi” descritti sopra)
fatico a farci l’amore e a progredire nel rapporto insieme a lei. Come
devo comportarmi? Come faccio ad eliminare questo malessere? Una volta
l’ho sentita al telefono con un suo amante ed allegramente si sono lasciati
con un “ci vediamo presto”. Che devo fare la scenata? Subito
mi ha detto che era un amico, poi per caso nei discorsi, mi ha confidato
che era stato un suo amante, che ci faceva sesso l’anno scorso mentre
stava con un altro uomo che quando l’ha lasciata perché senza prove
effettive l’aveva capito, lei ha sofferto moltissimo (?!?) e da quella
storia, dice di essere cambiata. Dice che di me è innamorata seriamente,
dice di essere cambiata. Io ho i miei dubbi, non credo in redenzioni improvvise,
sono sfiduciato e non voglio fare la fine degli “altri”. Però
quando l’abbraccio (a pelle e senza tutti questi pensieri) il mondo acquisisce
dei colori che non avevo mai visto, mi batte forte il cuore e sento emozioni
che non avevo mai provato. Potrei continuare fin quando riesco ad accettare
la cosa, fin quanto duro… no? Ma il discorso di complica; a parte che
non mi sentirei onesto con lei, se ho questi pensieri che mi bloccano,
sento che non riesco a darle tutto quello che sono e poi come dicevo prima,
ha un bambino che si è legato molto a me… io forse meno a lui,
ma gli voglio molto bene e mi fa pena per il suo passato e per il fatto
di non avere una famiglia vera e propria, una figura maschile vicino (che
ha dimostrato di averne mooolto bisogno) perché aggiungendo, il
padre è una vera bestia, quasi del tutto disinteressato del suo
futuro. Non posso continuare la storia con lei con queste insicurezze,
illudendo questo cucciolo che nelle letterine ecc già sogna di
vedere la sua mamma sposata con me, una famiglia che non ha mai avuto.
Un cucciolo che quest’anno grazie all’armonia che si è creata “grazie”
anche alla mia presenza è più sereno, tranquillo, va meglio
a scuola e forse ha riiniziato ad essere bambino sognante. Non posso sottovalutare
questa cosa nelle mie scelte e sento un peso non indifferente in tutto
quello che potrei fare. Non so che fare. Grazie per avermi concesso un
pò del vostro tempo, spero di trovare una soluzione intelligente
che non faccia soffrire nessuno. Cordialmente


Ciao a tutti sono una ragazza di 22 anni e vi scrivo per raccontarvi la
mia storia.

Sono fidanzata con P. da quasi 2 anni e lui è ossessionato dal
mio passato.

Insieme siamo perfetti, se non fosse per le profonde crisi del mio passato
che ogni mese fanno capolino nella nostra storia.

Con lui non posso essere sincera al 100% , perchè ogni volta che
inizio a parlare delle mie esperienze (non solo d’amore) passate, lui
inizia a mettere il muso, inizia a minacciarmi che mi lascia, che non
mi ama e che stà con me solo perchè gli faccio pena.

Anche se dal suo comportamento traspare affetto per me e niente di tutto
quello che mi dice quando è arrabbiato.

Addirittura molte volte siamo arrivati ad alzarci le mani perchè
io insistevo a convincerlo del contrario dei film che lui si fà.

Spesso inizia a farmi mille domande sulla mia storia precedente, iniziando
prima con tono calmo e poi inizia ad urlare.

Quando iniziano a spuntare le crisi, lui mi lascia per un mese, 2 settimane
e poi ritorna, e quando io gli domando perchè sei tornato se non
mi ami? lui non risponde.

Secondo voi perchè?

Volevo chiedervi ma esiste un rimedio alla gelosia retroattiva?

Secondo voi delle sedute da uno psicologo possono servire a qualcosa?
Saluti


Se ti piace leggere Margherita.net, abbonati gratuitamente alla nostra newsletter settimanale, ogni settimana nella tua mail. Fai click qui per saperne di piu.

3 Comments

  • invece per me è esattamente il contrario di ciò che è descritto nel post. le storie vecchie del mio lui mi uccidono. come fare? provo una stretta allo stomaco e difficoltà di respirazione quando penso alle storie che lui ha avuto (e che mi racconta suo malgrado). forse perchè sono eternamente convinta di nn essere in grado di farlo star bene come hanno saputo fare altre prima di me?

    • Licia Leggendo questo tuo post, ho sentito il bisogno di rispondere..
      Anch’io provo la stessa cosa in questi giorni, ho incontrato un ragazzo stupendo, ma l’unico intoppo è la sua ex( se così posso chiamarla perchè ancora non si capisce bene)… Ricorda che il passato racchiude storie finite.. E se ne fanno parte vorrà dire che fino a quando tutto andava bene lui stava bene con loro, Ma se adesso sta con te, vuol dire che grazie a te lui sta divinamente… E non mandare in confusione il tuo cervello con il pensiero di non essere in grado, perchè nel tuo piccolo gli stai dando tutto ciò di cui lui ha bisogno.. E questo bisogno sei tu… Il tuo Amore, la tua presenza… non paragonarti alle sue ex… viviti questa storia, e sono pienamente convinta che sarai in grado di renderlo l’uomo più felice di questo mondo… basta solo essere se stessi, per far star bene qualcuno… ^_^ un Bacio….

  • Salve a tutti, volevo chiedere a Sharon di scrivere in modo comprensibile: … tutti quei c d s….non si capisce niente! non c’è il limite delle lettere sul computer, capisco i 4 al posto dei “quattro” e va be’ … ma il resto, è davvero di difficile comprensione. Inoltre ricordo che scrivere in maiuscolo è un sinonimo di urlare. E dal tono del messaggio non mi pare che ci fosse bisogno di gridare, o forse sbaglio….Insomma, l’argomento è interessante, peccato poi non riuscire a comprendere gli interventi dei lettori, perchè il dibattito, spesso, è più stimolante ancora dell’argomento.
    Un abbraccio a tutti, e soprattutto a sharon, sperando che non se la sia presa: non era un critica , ma un….post it!!! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.