Quando lui è più vanitoso di te

vanitoso600


Se ti piace Margherita.net iscriviti alla nostra newsletter per ricevere i nostri aggiornamenti via email. Fai click qui per iscriverti.

Non ridete, perchè capita sempre più spesso nelle coppie moderne, e potrebbe capitare anche a voi… sentite qui “Quando lo ho visto la prima volta mi ha subito colpito per il suo aspetto curato e piacevole. Devo dire che era una novità rispetto ai ragazzi con cui ero solita uscire. Poi abbiamo iniziato a frequentarci più assiduamente e il mese scorso abbiamo preso un appartamento insieme, adesso conviviamo.

Il problema, non so se chiamarlo problema ma la cosa mi sta turbando non poco, è che il nostro bagno adesso è pieno non dei miei prodotti di bellezza, ma dei suoi! Prima di andare a letto è lui che sta mezz’ora in bagno a prepararsi per la notte, e la mattina non riesco mai a prepararmi come vorrei perchè mi mette fretta perchè ha bisogno del bagno per farsi bello.

Non esagero, creme idratanti, creme coprenti, scrub, creme per mascherare le occhiaie, lozioni, shampoo e balsami che io non mi sognerei mai di comprare nemmeno per me stessa…”

E conclude “vi risparmio i dettagli sul suo guardaroba, ultratrendy, ultrafirmato, ultratutto… devo dire che se non lo avessi provato sulla mia pelle non ci avrei mai creduto, non avrei mai pensato che un ragazzo potesse superare noi ragazze sul nostro terreno tradizionale…”

Questa è la lettera più significativa tra le molte che abbiamo ricevuto. In generale comunque sembra che molte ragazze non sappiano come gestire la novità, l’eccessiva cura del look da parte di molti uomini che forse anche influenzati dai media che negli ultimi anni non hanno fatto che parlare di uomo metrosexual, David Beckham e compagnia bella adesso si avviano a superare le donne nel consumo di prodotti di bellezza.

Se una volta il massimo della cura per un ragazzo era un po’ di gel nei capelli e magari un dopobarba non troppo economico, adesso la musica sta cambiando. E molto. E per rendersene conto basta guardare l’attenzione che i produttori di cosmetici stanno prestando al pubblico maschile. Esaurito il bacino d’utenza femminile (più di un tot di creme e prodotti una singola donna non può umanamente consumare) adesso ci si rivolge – con energia – al pubblico maschile.

E viene il dubbio che magari adesso si sia deciso di esplorare l’universo maschile per farne un nuovo – e finora non sfruttato – terreno di conquista. E quindi campagne pubblicitarie, iniziative di marketing, notizie martellanti sull’uomo che sa curare il proprio aspetto, notizie che hanno spesso uno scopo ben preciso e che vengono pianificate nelle agenzie di pubblicità piuttosto che nelle redazioni come dovrebbe essere.

E quindi cosa succede? Succede che i poveri uomini, prima quasi orgogliosi del proprio look macho e trasandato, adesso devono preoccuparsi che le cellule morte della pelle vengano eliminate almeno una volta alla settimana con un buono scrub, che la pelle del viso sia idratata sufficientemente per prevenire le rughe, che il contorno occhi riceva le dovute attenzioni, che… ci siamo capite.

E noi? Siamo un attimo disorientate, ci vediamo minacciate sul nostro terreno, facciamo fatica a riconoscere i nostri uomini in questa lo nuova veste di ‘consumatori’ di prodotti di bellezza.

Ma ci adatteremo, ce ne faremo una ragione, e impareremo a trarre il meglio anche da questa situazione. In fin dei conti potrebbe essere divertente, un po’ come quando ai tempi dell’università vivevamo con altre amiche. Potremo scambiarci prodotti, consigli, opinioni.

Margherita.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.