Poliamore: l’amore in 3,4,5…

Poliamore
Poliamore

Può sembrare lontano dalla quotidianità alla quale siamo abituati, ma in un articolo di Newsweek Magazine Online del Luglio 2009 si stimava che il numero di relazioni poliamorose esistenti negli Stati Uniti erano circa cinquecentomila. Ma che cosa intendiamo con il termine “poliamore”?

Si intende la possibilità (e/o la pratica) di avere più relazioni sentimentali ed affettive contemporaneamente, con il consenso esplicito di tutti i partner coinvolti. Al poliamore ci si riferisce spesso anche con le espressioni “nonmonogamia consensuale”, “nonmonogamia etica”, “nonmonogamia responsabile”. Sotto questo termine, infatti, possono ricadere svariate forme di relazione aperta che hanno però un’unica esigenza comune: quella etica, intesa come impegno alla trasparenza e all’onestà

L’entrata ufficiale del termine “polyamory” nella lingua inglese avviene con l’inclusione nell’Oxford English Dictionary del 2006, con questa definizione:

1) Il fatto di avere strette relazioni affettive con uno o più altri individui simultaneamente, inteso come un’alternativa alla monogamia, specialmente rispetto a quanto attiene alla fedeltà sessuale; (2) l’usanza o la pratica di intrattenere relazioni sessuali multiple con la conoscenza e il consenso di tutti i partner coinvolti.

La caratteristica principale delle relazioni poliamorose, quindi, è l’accordo chiaro tra le persone coinvolte sentimentalmente e, affinché ciò avvenga, è necessaria una comunicazione aperta e sincera sul tema ed il rispetto dei valori di ognuno. Per entrare in una nuova relazione, infatti, non serve solo il consenso, ma anche il sostegno di tutti i partner; le regole delle relazioni poliamorose vengono discusse tra le persone coinvolte e modificate quando si aggiungono altri partner.

È percepibile la differenza rispetto alle relazioni di tipo monogamico e alle situazioni di tradimento classico, dove esiste una sola relazione ufficiale tra i due partner ed una (o più) relazioni segrete.

Il sesso non riveste necessariamente un ruolo centrale nelle relazioni poliamorose, ma è piuttosto considerato, tipicamente, come uno dei diversi aspetti che possono dare vita ad una intimità profonda tra i partner.

Per capire meglio, cerchiamo di rispondere insieme ad alcune delle domande più frequenti che vengono rivolte agli esperti su questo tema:

Ci si dichiara poliamorosi per fare sesso con più persone?

No. Le relazioni poliamorose fanno primariamente riferimento ai sentimenti, all’intimità affettiva e alla complicità tra i partner. Il sesso mantiene lo stesso ruolo che ha nelle relazioni monogamiche: in alcune relazioni è un fattore fondamentale, in altre i partner prediligono più una connessione sentimentale, mettendo in secondo piano la soddisfazione sessuale.

I poliamorosi sono bisessuali?

Non sempre. L’orientamento sessuale nelle relazioni poliamorose non è necessariamente bisessuale; esistono relazioni che hanno una chiara connotazione affettiva e allo stesso tempo esulano dalle preferenze sessuali ed erotiche degli amanti. Spesso, in questo tipo di relazioni la soddisfazione relazionale è data dal tipo e dalla qualità del legame affettivo che si instaura tra i partner.

Detto questo, in un sondaggio condotto da Loving More su 1010 persone che si definiscono poliamorose ha rilevato che il 40% di queste si definisce bisessuali, mentre solo il 2% della popolazione americana di età compresa tra i 18 e i 44 anni si definisce tale.

Poliamore è sinonimo di sessualità promiscua?

I poliamorosi scelgono con accuratezza i propri partner sessuali e non praticano una sessualità indiscriminata, nello stesso modo in cui avviene nelle relazioni monogame. È pensiero diffuso che i poliamorosi facciano sesso con chiunque, mentre, come detto precedentemente, il fulcro d’interesse del poliamore è la soddisfazione percepita dalla relazione.

Per maggiori informazioni sul tema segnaliamo il servizio di consulenza telefonica gratuita dell’Istituto di Sessuologia Clinica di Roma disponibile dal lunedì al venerdì dalle 15:00 alle 19:00 al numero 06 85356211. Un team di psicologi con specializzazione in sessuologia clinica risponderà alle vostre domande e fornirà indicazioni utili rispetto ai temi della sessualità.

Elisa Viozzi – Istituto di Sessuologia Clinica, Roma

Se ti piace leggere Margherita.net, abbonati gratuitamente alla nostra newsletter settimanale, ogni settimana nella tua mail. Fai click qui per saperne di piu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.