Nuvola. Storie di una gatta. Mi presento

Nuvola. Storie di una gatta. Mi presento
Nuvola. Storie di una gatta. Mi presento

Mi chiamo Nuvola, ho 3 anni compiuti da poco e come potete vedere dal mio bellissimo pelo folto e grigio (che tutti mi invidiano!) sono di razza British Shorthair, molto di moda pare. Infatti ogni volta che mi comprano delle crocchette nuove sulla confezione c’è sempre la mia foto… non so se sono proprio io, ma mi assomiglia molto. Diciamo la verità, noi British siamo tutti uguali, così dice la mia mamma, dice che secondo lei ci clonano, bei complimenti mi fa, si guardasse lei!

Comunque mi trovo ‘abbastanza’ bene dai miei Umani e me la spasso ‘abbastanza’ (non voglio mai dar loro troppa soddisfazione, non sono mica un cane!), ho una mamma, suo marito che mi tollera, cioè finge di volermi bene, ma noi gatti ce ne accorgiamo quando non siamo ben accetti (prima o poi lo dovrò dare via), e due fratelli più grandi di me.
Tutti nella mia famiglia sono sempre indaffarati, entrano ed escono di casa, corrono, parlano ad alta voce quando dormo, giocano alla playstation a tutto volume e spesso accendono la luce dello stanzino dove io mi rifugio per starmene a dormire in pace.

Ieri c’era fermento in casa, parlavano di un topolino che correva all’ingresso del palazzo… parlano di topi davanti a me come se non fossi un gatto!, se solo mi facessero prendere l’ascensore gli farei vedere io di cosa sono capace. Ma continuano a ripetermi che sono un ‘indoor cat’, va bene che sono British, ma io l’inglese non lo capisco proprio, lo sanno o no che devono rivolgersi a me in italiano? Io a loro parlo spesso, soprattutto al mattino verso le 5.30 (precise), e sapete cosa fanno quando li vado a svegliare con dei morsetti e dei miagolii delicati? Si girano dall’altra parte e mi dicono di star buona e continuano a dormire, a volte anche fino alle 6.30!

Sapete cos’è l’unica cosa che mi fa davvero soffrire, e molto? La mia mamma Umana continua a guardare su facebook e instagram foto di gatti, gatti e gatti e poi si commuove e con la vocina scema dice: ‘Ma guarda che carino questo!’, il tutto lo fa davanti a me, totalmente incurante dei miei sentimenti. E così spesso mi devo sfogare contro quel divano, mi faccio un po’ le unghie e la rabbia passa, mi calmo e sono pronta per un altro sonnellino.

Sempre che non mi diano fastidio accendendo quella dannata luce dello stanzino!

Nuvola per Margherita.net

 

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi Margherita.net ai tuoi preferiti. Basta premere contemporaneamente i tasti CTRL e D sulla tua tastiera. Prova! :-)

 
 
NOVITÀ SU MARGHERITA