Novità in tema di trattamenti contro la cellulite

Novità in tema di trattamenti contro la cellulite
Novità in tema di trattamenti contro la cellulite

Si avvicina il periodo delle vacanze, e si inizia a pensare alla spiaggia, e ai problemi di cellulite. Per fortuna la medicina progredisce, e ci sono sempre piccole e grandi novità nel campo dei trattamenti, cellulite compresa. In questa intervista la D.ssa Patrizia Gilardino Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ci illustra i trattamenti anticellulite più efficaci, e ci dà anche degli utili consigli per cercare di prevenirne l’insorgenza, finche si è in tempo.

Ci sono novità, nuovi trattamenti o sviluppi nei trattamenti già esistenti, che possono interessare che soffre di cellulite?

Nella mia esperienza in questo momento il trattamento più efficace contro la cellulite è la carbossiterapia. Non si tratta di un trattamento nuovissimo, perché è stato introdotto già alcuni anni fa, me negli ultimi due-tre anni è stata perfezionata la tecnologia e implementati i protocolli di trattamento in modo da migliorare molto i risultati che si possono ottenere con un ciclo di sedute.

Ci può elencare i trattamenti più efficaci al momento e spiegare brevemente in cosa consistono?

La carbossiterapia consiste nell’iniezione di anidride carbonica medicale. La presenza nei tessuti di anidride carbonica stimola il microcircolo, promuove il drenaggio di liquidi e tossine, stimola le cellule adipose a ridurre il loro contenuto di grassi e tonifica la cute. La seduta dura 15-20 min e come tutti i trattamenti per la cellulite richiede un ciclo di 8-10 sedute.

Molto efficaci restano anche LPG e ICOON (sfruttano lo stesso meccanismo d’azione) che effettuano un massaggio-trazione con doppi rulli su tutto il corpo, quindi con effetto drenante e stimolante sul tessuto adiposo. Sono particolarmente adatti quando, oltre a curare la cellulite, vogliamo migliorare il rimodellamento corporeo durante un regime dietetico.

Più mirato sulla cellulite edematosa il Triactive consiste in un leggero massaggio abbinato al freddo e ad una emissione laser a diodi disinfiammante. Il contrasto caldo-freddo determina una “ginnastica” vascolare, che rafforza il microcircolo e riduce la ritenzione idrica.

Anche radiofrequenza e ultrasuoni possono essere sfruttate nella loro componente drenante per migliorare il microcircolo e combattere ritenzione idrica e buccia d’arancia.

Quali sono i campi in cui si sta movendo la ricerca medica e la chirurgia per il futuro del trattamento della cellulite? Non le terapie attuali, anche se molto avanzate, ma quelle di domani?

In questo momento non sembrano esserci nuove tecnologie in grado di combattere la cellulite in modo più efficace, mentre credo fermamente che bisognerebbe imparare piuttosto a prevenirla.

Se fin da giovani le ragazze imparassero a svolgere una regolare attività fisica, a seguire una alimentazione sana e moderata e, quando la genetica è un po’ più sfavorevole, effettuare trattamenti drenanti con una certa costanza (carbossiterapia, triactive, massaggi linfodrenanti etc), sarebbe molto più difficile arrivare ai gradi più avanzati di cellulite, che poi risultano molto difficili da far retrocedere.

Si ringrazia la Dott.ssa Patrizia Gilardino
Laureata in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Milano nel 1988, si è specializzata nella Scuola di Chirurgia Plastica Ricostruttiva dell’Università degli Studi di Milano nel 1993. Iscritta all’Ordine dei Medici di Milano dal 1989, ha lavorato fino al 2003 all’Unità Funzionale di Chirurgia Plastica dell’Ospedale Multimedica di Sesto San Giovanni. Esercita la libera professione in diverse strutture milanese: Poliambulatorio della Guardia di Finanza di Milano, Centro Dermatologico Europeo e nel proprio studio di via Colonna, a Milano. È membro della Società italiana di Chirurgia estetica e plastica ricostruttiva, della Società di verifica e controllo di qualità, della Società americana di chirurgia plastica e della Società americana per la fototerapia dinamica. E-mail patriziagilardino@tin.it

Alessio Cristianini per Margherita.net

Se ti piace leggere Margherita.net, abbonati gratuitamente alla nostra newsletter settimanale, ogni settimana nella tua mail. Fai click qui per saperne di piu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.