Max Mara Sfilata Collezione Autunno Inverno 2018 2019

Max Mara Sfilata Collezione Autunno Inverno 2018 2019
Max Mara Sfilata Collezione Autunno Inverno 2018 2019

Cultura e controcultura; icone e iconoclasti; lusso e cliché; significati e messaggi che il tempo riporta alla mente. Max Mara ha ideato l’uniforme per le donne in carriera: il power dressing offriva le chiavi per la stanza dei bottoni, ma al prezzo di un rigoroso conformismo che non lasciava spazio allo stile personale. Intanto, trenta piani più in basso, in nightclub underground, le tribù di stile adottavano cinghie, fibbie e zip come emblemi del loro rifiuto di impegnarsi nel tedioso lavoro in ufficio. Si era o l’una o l’altra cosa. A distanza di quarant’anni le cose sono cambiate, le barriere sono state abbattute, i confini offuscati.

La donna Max Mara oggi esige il successo alle proprie condizioni e si veste di conseguenza. Il suo cappotto e le bretelle di pelle lasciate cadere dalla vita sono una chiara dichiarazione d’intenti. Secondo Max Mara il classico non deve per forza essere conservatore, in particolar modo quando viene accompagnato da un po’ di coraggio dark e da un’abbondante dose di glamour. Tutto è ridefinito: cappotti Teddy Bear dal taglio sartoriale e drappeggi sensuali; stampe maculate e principe di Galles; frange e fish tail; duffel coats e ricami scintillanti; bomber e tocchi di rosa. Max Mara utilizza la dialettica per definire una nuova e irrefrenabile energia.

Max Mara Sfilata Collezione Autunno Inverno 2018 2019
Max Mara Sfilata Collezione Autunno Inverno 2018 2019
Max Mara Sfilata Collezione Autunno Inverno 2018 2019
Max Mara Sfilata Collezione Autunno Inverno 2018 2019
Max Mara Sfilata Collezione Autunno Inverno 2018 2019
Max Mara Sfilata Collezione Autunno Inverno 2018 2019
Max Mara Sfilata Collezione Autunno Inverno 2018 2019
Max Mara Sfilata Collezione Autunno Inverno 2018 2019
Max Mara Sfilata Collezione Autunno Inverno 2018 2019
Max Mara Sfilata Collezione Autunno Inverno 2018 2019

I riflettori sono puntati su Siouxsie e Sinead, vere regine del punk, che Max Mara immagina salire sul palco di un club con stilettoes, occhiali cat-eye e la borsa, da portare come una diva. Le t-shirt con gli artwork che il leggendario illustratore François Berthoud ha realizzato per Max Mara celebrano questa performance immaginaria.

I capi hanno uno scopo: dare sicurezza. Basta guardare una donna mentre indossa un cappotto Max Mara. Nulla è cambiato da quando ha iniziato a vestire la donna in carriera. Anno dopo anno bisogna ricalibrare i canoni di stile e sincronizzarli con “l’air du temps”; per l’autunno inverno 2018 Max Mara propone una nuova elegante miscela: 1/3 amministratore delegato, 1/3 rock star e 1/3 stella del cinema.

 

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi Margherita.net ai tuoi preferiti. Basta premere contemporaneamente i tasti CTRL e D sulla tua tastiera. Prova! :-)

SPECIALE NATALE 2018
 
 
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE