Integratori ed alimentazione corretta per rallentare l’invecchiamento della pelle. Ecco cosa mangiare

Uno studio olandese che mette in relazione le abitudini alimentari con la presenza di rughe del viso nelle donne ha dimostrato che il consumo di…

Integratori ed alimentazione corretta per rallentare l’invecchiamento della pelle. Ecco cosa mangiare
Integratori ed alimentazione corretta per rallentare l’invecchiamento della pelle. Ecco cosa mangiare

Siamo quello che mangiamo, e la nostra pelle non fa eccezione a questa regola. Lo sapevate che è davvero possibile influire sui processi di invecchiamento della pelle (nessun miracolo, ma è confermato che ci sono alimenti che accelerano l’invecchiamento della pelle e la formazione delle rughe) con un’alimentazione adeguata e magari con l’assunzione di integratori? Se abbiamo stimolato la vostra curiosità continuate a leggere il contenuto della nostra intervista alla Prof. Bianca Maria Piraccini, Specialista in Dermatologia e Venereologia e Professore Associato presso l’Università degli Studi di Bologna. Ecco cosa ci ha detto.

Si parla spesso anche di integratori alimentari in grado di rendere più tonica la pelle che sta invecchiando. Assumere per via orale degli integratori serve a qualcosa? E se sì, quali sono quelli che funzionano davvero?
Lo stato nutrizionale della persona è fondamentale per ogni aspetto della salute generale, non solo per l’invecchiamento. Con l’avanzare dell’età, bisogna porre molta attenzione alla dieta che deve essere bilanciata, poiché spesso si seguono diete ipocaloriche fai da te o vi è una riduzione costituzionale dell’assorbimento intestinale, per cui i macro e micronutrienti sono più difficili da ottenere. Questo spiega infatti le principali e prevalenti carenze di acido folico, vitamina D, calcio e vitamina B12 che tendono ad aumentare con l’età.

I micronutrienti con attività antiossidante sono presenti in vari tipi di vegetali e per ottenerli è necessaria quindi un’alimentazione corretta. A volte però, quando lo stress ossidativo è intenso, gli antiossidanti ottenuti dalla dieta e dai sistemi endogeni che li producono ex-novo possono essere insufficienti a garantire un adeguato apporto.

Uno studio olandese che mette in relazione le abitudini alimentari con la presenza di rughe del viso nelle donne ha dimostrato che il consumo di carne rossa e il consumo di snack erano associati a più rughe del viso, mentre il consumo prevalente di frutta era associato ad un minor numero.

Gli integratori ad attività antiossidante sono perciò utili per contrastare lo stress ossidativo garantendo i micronutrienti alla base dei meccanismi endogeni riparativi. Tra gli elementi a maggior attività antiossidante abbiamo i polifenoli, carotenoidi, vitamine (in particolare vitamina C e vitamina E), il Coenzima Q10 e gli acidi grassi polinsaturi (omega-3 e omega-6). Quando valutiamo l’acquisto di un integratore è quindi bene controllare sia la qualità che la quantità degli elementi contenuti a parità di prezzo.

Ringraziamo la Prof.ssa Bianca Maria Piraccini
Specialista in Dermatologia e Venereologia e Professore Associato presso l’Università degli Studi di Bologna

Margherita.net

 

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi Margherita.net ai tuoi preferiti. Basta premere contemporaneamente i tasti CTRL e D sulla tua tastiera. Prova! :-)

SPECIALE NATALE 2018
 
 
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE