OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online

Home | Fare la modella | Il book delle modelle

Fare la modella: il book Se le vedete correre (le modelle) per le strade di Milano, avrete notato che mentre con una mano cercano di reggere la piantina della città, con l'altra tengono stretto un librone. Il book. Il portfolio all'interno del quale le modelle conservano le loro foto più belle, il loro biglietto da visita.

Per sapere come funziona un book, quanto costa realizzare un book fotografico, a chi rivolgersi... abbiamo intervistato Giorgio Riviera, booker di modelle a Milano.

Cosa è il book? Diciamo che il composit (una cartolina con stampate su alcune delle foto della modella) è il biglietto da visita e il book (il portfolio) è un po' di curriculum della modella.

Durante il casting, dopo aver mostrato il suo portfolio, la modella lascia il composit al cliente con il suo nome, le sue misure e il nome dell'agenzia che la rappresenta.

Se viene una modella in agenzia che ha già un book è la benvenuta naturalmente. Ma se non ha il book, glielo facciamo noi. Anticipiamo noi i costi, e se la modella lavorerà, allora la modella ci ripagherà le spese.

Dunque non è necessario farsi il book da sole? No, meglio di no, di spesso sono perdite di tempo. Nel senso che chiedono 1000 o 1500 euro per un test mentre noi abbiamo fotografi che fanno un test per massimo 300 euro e ci danno il prodotto che vogliamo mentre invece se fai un test a 1500 euro spesso noi puoi neanche usare le foto. Succede spesso. E anche un'agenzia che ti chiede i soldi per fare un book non è un'agenzia seria. In 22 anni di lavoro in questo ambiente non mi è mai successo.

Quanti test bisogna fare? Due, tre test con diversi fotografi. Magari un beauty, un paio, due o tre situazioni, e poi si inizia a fare il casting. E poi piano piano in teoria diventi modella. Lavori, magari prendi qualche lavoro per qualche catalogo, metti il pubblicato nel book. O magari un redazionale. Il redazionale comunque vale di più rispetto al catalogo. E così piano piano metti insieme il book e poi più lavori fai, più lavori dovresti prendere.

Tu riconosci a prima vista le modelle che diventeranno top, che saranno conosciute? Magari! È difficile. Non dipende più solo dalla bellezza, dipende dalla richiesta del momento (magari le bionde piuttosto che le more, dipende dal gusto del mercato). C'è stato un periodo in cui andavano più che altro le modelle brutte, strane, sick looking. Adesso non si può più dire. Dipende anche dalla fortuna. Di base bisogna avere le misure, devi avere la pelle in ordine, quella è la base. Poi devi trovarti al momento giusto al posto giusto. Ci vuole anche un po' di fortuna. Come per tutto.

Vuoi mandaci una domanda da 'girare' agli addetti ai lavori durante le nostre interviste? Scrivici nel form qui sotto

Scriveteci utilizzando il form di contatto con Margherita.net che trovate facendo click qui

 

margherita.net


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS
Moda uomo, modelle, stile e tendenze capelli uomo. Fai click qui, leggi ADVERSUS
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui

Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox