I difetti congeniti dell’utero

Ginecologia
Ginecologia

Alcune donne sono nate senza utero: altre hanno un utero con una forma strana. Una donna su 200-600 donne è nata con un utero malformato.

I tipi più comuni sono:

  • utero doppio – un utero con due cervici ed un’ampia vagina
  • utero bicorne – utero è parzialmente divido in due parti
  • utero arcuato – a forma dei cuore; l’estremità superiore dell’utero è rientrata
  • utero setto – utero diviso in due sezioni da una sottile parete di tessuto
  • utero unicorne – l’utero è curvato da un lato; talvolta una piccola parte del tessuto uterino si estende sulla superficie dell’altro lato

Una causa di malformazioni uterine è rappresentata dalla esposizione fetale ad un farmaco chiamato dietilstilbestrolo – DES. Questo farmaco è un estrogeno sintetico che i medici hanno prescritto fino al 1971 per aiutare a prevenire gli aborti spontanei nelle donne gravide. Altre cause potrebbero essere quelle genetiche.

Alcune donne con difetti congeniti dell’utero hanno difficoltà a rimanere gravide. Spesso, il problema viene diagnosticato per la prima volta in quella occasione. Queste malformazioni possono essere evidenziate chiaramente durante una risonanza magnetica dell’utero od una ecografia transvaginale.

Alcune donne con malformazioni dell’utero possono concepire un bambino, ma potrebbero affrontare diversi problemi per portare a termine la gravidanza. Le malformazioni uterine potrebbero portare ad aborti spontanei o parti prematuri. Spesso non hanno bisogno di essere trattate finchè non insorgono dei problemi con altre gravidanze. Talvolta le malformazioni congenite possono essere trattate con la terapia chirurgica: la tecnica impiegata viene chiamata isteroscopia, che può essere eseguita in anestesia locale, regionale o generale. Si potrebbe dilatare la cervice prima di inserire l’isteroscopio attraverso la vagina e la cervice fino all’utero. Verranno quindi inseriti dei piccoli strumenti attraverso l’isteroscopio per completare l’intervento: dopo questa procedura, una donna può avere molte gravidanza normali.

Nella disgenesia mulleriana una donna non ha l’utero, la cervice o la parte superiore della vagina. Circa una donna su 5000 nasce con questa patologia: alcune di essere presentano anche difetti congeniti del sistema urinario o della parte inferiore della colonna vertebrale.

Queste donne spesso hanno le ovaie che funzionano normalmente, ma la loro vagina è rappresentata da una piccola tasca. Spesso il problema non viene riscontrato finchè la donna non realizza di non avere avute le mestruazioni.

Le donne con questa patologia non possono avere gravidanze.

Molte possono distendere – dilatare – la propria vagina con uno speciale dispositivo fornito dal proprio medico detto dilatatore; ciò consente loro di avere normali rapporti sessuali.

Altre possono essere sottoposte a ricostruzione chirurgica di una vagina con impianti di cute.

Se ti piace leggere Margherita.net, abbonati gratuitamente alla nostra newsletter settimanale, ogni settimana nella tua mail. Fai click qui per saperne di piu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.