Consigli per truccare la pelle. Michele Magnani per Fausto Puglisi PE 2018

 
Make-up. Truccare la pelle
Fausto Puglisi PE 2018, make-up: Michele Magnani, Global Artist M.A.C, ph. Charlotte Mesman

Più che mai il focus nel make-up è oggi sulla pelle. E tutte noi sappiamo ormai che non basta più applicare del fondotinta e un po’ di polvere. I maquillage sono sempre più sofisticati e la scelta tra i vari prodotti è infinita. Così una varietà infinita di fondotinta tra cui scegliere, ma i prodotti sono molto diversi tra di loro. Per questo motivo è interessante vedere come lavorano i make-up artist nel backstage delle sfilate, scoprire quali prodotti usano e come procedono per creare quelle pelli da porcellana che vediamo in passerella…

Noi abbiamo chiesto a Michele Magnani, Global Senior Artist M.A.C di guidarci nella scelta. In questa video intervista ci Michele spiega il make-up look che ha creato per la sfilata di Fausto Puglisi PE 2018 e che è, in effetti, tutta… pelle (di porcellana!). Guardate il video e le foto… e trovate la vostra ispirazione!

GUARDATE LA VIDEO INTERVISTA QUI SOTTO:

Michele Magnani: Siamo nel backstage di Fausto Puglisi [primavera estate 2018] e il make-up per questa sfilata sarà un make-up dove la luminosità sarà la cosa più importante. Il gioco di luce, ma non la luce che siamo abituati a vedere con dei punti luce magari estremi… tutto riprende una collocazione forse più moderna, più contemporanea.

Il make-up per questa sfilata è racchiuso in questa face chart. Vedete i giochi di luce e di ombre, ma la purezza e la trasparenza della pelle come ho detto prima. Il prodotto chiave per questo show è un fondotinta molto leggero, cremoso. Una cosa molto importante è poi il contouring creato con Next To Nothing che è un face color, non è un fondotinta, che va a scaldare quello che è il volume del viso. Parliamo di un effetto non più tanto baciato dal sole ma come accarezzato dal sole. Cioè niente effetto bruciato o troppo arrossato, ma qualcosa che va soltanto ad appoggiare un’ombra come se fosse un’ombra creata dall’assenza di luce e non dall’applicazione di polveri o di make-up.

Un’altra cosa molto importante è il gioco di questi due blush. Questo blush in crema che viene picchiettato sulla gota e poi nella parte centrale, enfatizzato e poi sfumato da questo Cream Color Base che si chiama Pink Shock. E l’ultima cosa che ritengo che faccia la differenza, su una pelle opaca nella zona T, andiamo a creare una luminosità incredibile con un prodotto chiamato Extra Dimension. Questo blush che ha un pigmento tra il rosa e il dorato e che va proprio a ripristinare quelli che sono i volumi del dello zigomo e della tempia, per creare un’armonia e soprattutto una freschezza, una leggerezza.

Credo che ogni donna possa indossare un make-up come questo.

Grazie Michele!

Charlotte Mesman per Margherita.net

Tutti i prodotti citati nell’intervista sono di M.A.C.

Make-up. Truccare la pelle
Fausto Puglisi PE 2018, make-up: Michele Magnani, Global Artist M.A.C, ph. Charlotte Mesman
Make-up. Truccare la pelle
Fausto Puglisi PE 2018, make-up: Michele Magnani, Global Artist M.A.C, ph. Charlotte Mesman
Make-up. Truccare la pelle
Fausto Puglisi PE 2018, make-up: Michele Magnani, Global Artist M.A.C, ph. Mauro Pilotto

 
Se ti piace Margherita.net abbonati alla nostra newsletter!
 
 

Lascia un commento

Send this to a friend