Come le emozioni influenzano la nostra dieta

dieta-emozioni600

Come le emozioni influenzano la nostra dieta? Lo abbiamo chiesto alla Dott.ssa Paola Meo, Biologa Nutrizionista Specializzata in Patologia Clinica.

Come il nostro modo di mangiare è influenzato dalle emozioni, e come fare per modificare abitudini alimentare errate, soprattutto quando queste sono determinate da un disagio psicologico di fondo?

Il nostro modo di mangiare è cambiato nel tempo, seguendo i mutamenti della nostra società. Oggi siamo ben lontani dalla condizione in cui ci si alimentava per vivere e quindi si aveva ben presente il significato di alimentazione come nutrizione.

La società del benessere ci ha condotto ad una grande libertà nella scelta dei cibi, ma anche ad una superficialità negli sprechi, che ha contribuito a rendere l’atto del mangiare un regolatore delle nostre emozioni interne, soprattutto quelle negative. L’ansia, la rabbia, il vuoto interiore sono spesso colmati con il cibo, e il rapporto con esso non è più razionale e consapevole.

L’alterato rapporto con il cibo a causa di un disagio interiore è cosa ormai molto diffusa e per modificarlo occorre senz’altro un approccio integrato.

Da un lato, certamente, un nutrizionista che sappia indicare il modo più corretto di alimentarsi per vivere in maniera sana, recuperando dunque il significato originale di dieta (daita: stile di vita), dall’altra uno psicologo in grado di far spostare l’attenzione dal cibo alla persona, dalle preoccupazioni agli interessi, ai progetti di vita. Credo che in questo modo si recuperi anche il piacere di mangiare, se svincolato da dipendenze interne, con la consapevolezza che ci stiamo nutrendo per vivere.

Margherita.net

RINGRAZIAMO LA DOTT.SSA PAOLA MEO
BIOLOGA NUTRIZIONISTA
SPECIALIZZATA IN PATOLOGIA CLINICA
WWW.DIETOLOGANUTRIZIONISTAROMA.IT

Se ti piace Margherita.net abbonati gratis alla nostra newsletter settimanale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.