Donne, moda e tendenze capelli. Il sito delle donne online
HOME MODA BELLEZZA SALUTE DIMAGRIRE CUCINARE OROSCOPO AMORE UOMINI
 

Home | Bellezza | Tendenze trucco make-up | Make-up inverno 2008-2009: colori

Il trucco per l'inverno: un'esplosione di colori Più arte che make-up. Per l'inverno 2008-9 i make-up artist si sono fatto ispirare da Gaugain, da Monet, dal pointillisme, dal cubismo, da ogni espressione artistica che stimola la fantasia. È una stagione caratterizzata da una vera esplosione di creatività, di colori, di make-up 'all over'. (foto: Mac Cosmetics, collezione Emanuel Ungaro)

Un'esplosione di colore'Questo inverno è la stagione per noi truccatori', dice Massimiliano Della Maggesa, make-up artist di Mac. 'È la rivincita, quasi la vendetta dei make-up artist.' Chi ama sperimentare, creare, interpretare con trucchi e pennelli avrà da divertirsi.

'C'è un'abbondanza di scelta, nelle texture, nei colori, per gli occhi, per le labbra', spiega Della Maggesa. Le possibilità sono infinte, tanti sono gli stili che vanno questa stagione. 'È come un'esplosione di colori su tutto il viso, un'esplosione di make-up totale. Occhi, guance, labbra. Tutto acquista colore.' Un fenomeno piuttosto particolare per l'inverno, stagione di solito piuttosto sobria ed incolore.

Il make-up e l'arte Mai come quest'anno le parole 'make-up art cosmetics' (è tra l'altro il significato di MAC) assumono importanza. 'Perché quest'anno quasi ogni make up artist che ha disegnato un trucco per le sfilate invernali', spiega della Maggesa, 'si è ispirato ad un periodo artistico che lo ha colpito personalmente. Molti di noi provengono da scuole d'arte, o hanno una formazione artistica. Quest'anno abbiamo scavato dentro di noi e abbiamo tirato fuori quello che durante gli anni ci ha maggiormente colpito. Quindi ci sono make-up artist che si sono ispirati all'impressionismo, altri che si sono ispirati a Gaugain, a Van Gogh, al pointillisme (puntinismo), al cubismo, fino ad arrivare alla pop art'.

Non più perfetto Colori, tecniche e forme con influenze artistiche caratterizzano dunque la stagione invernale. E queste influenze provenienti dall'arte, dalla cultura portano con loro delle novità, come quella dell'asimmetria in un campo dove di solito regna la simmetria. 'E così vediamo dunque anche delle bocche non perfette, degli occhi che sono non perfetti, degli eye-liner che sono non perfetti'. Poi ci sono degli effetti di colore inattesi, delle forme inaspettate, proprio come nell'arte.

Arte e fantasia Non per niente Mac ha chiamato uno degli stili, uno dei suoi fashion look più rappresentativi per l'inverno 2008-9, 'artsy', una combinazione di 'art' e 'fantasy'. 'Truccare diventa come dipingere su una tela', dice Della Maggesa. 'Addirittura le movenze stesse di truccatori top come Tom Pêcheux, Val Garland e Sharon Dowsett sono diventate molto più teatrali. I visi vengono 'dipinti' con dei piccoli ritocchi, con delle sfumature, che normalmente non faresti' (a meno che non siate un artista in vena creativa, aggiungiamo noi).

Una collezione artistica ma allo stesso tempo anche 'ready-to-wear' che segue in un certo senso l' 'artsy'-mood è 'Emanuel Ungaro', chiamata come, e dedicata al famoso stilista. 'La collezione ha visto la luce proprio nel backstage della sfilata di Ungaro, come risultato di collaborazione tra la casa di moda e il make-up artist Sharon Dowsett.' È una collezione creativa, nata sul campo. Una collezione, come ci aspetteremmo, con dei colori bellissimi e delle texture particolari...

Margherita.net