Donne, moda e tendenze capelli. Il sito delle donne online
HOME MODA BELLEZZA SALUTE DIMAGRIRE CUCINARE OROSCOPO AMORE UOMINI
 

Home | Bellezza | Tendenze trucco make-up | Primavera estate 2010 | Sign of the Times

Sign of the Times 1
Sign of the Times Parte 1 Parte 2 Parte 3 Parte 4

Cosa sta cambiando - anche nel mondo della bellezza e del make-up - in questi tempi non proprio facili? È in atto un passaggio dalla chirurgia per correggere i piccoli difetti alla cosmetica (meno impegnativa e meno costosa) correttiva? Intervista a Massimiliano Della Maggesa, make-up artist ed esperto di immagine (Foto sopra: Mauro Pilotto - Sfilata Alexander McQueen).

Che la crisi abbia un effetto sulle nostre vite (e per la quale non ringrazieremo mai abbastanza i banchieri - o 'banksters' come li chiamano in america, chiara l'assonanza con 'gangsters') è purtroppo fuor di dubbio. Che la crisi abbia avuto un diretto effetto anche nel campo della moda, della bellezza, delle tendenze lifestyle, è altrettanto evidente. Ma è interessante andare a vedere quanto la crisi ha influenzato questi ambiti, quali cambiamenti ha determinato.

Abbiamo intervistato il make-up artist Massimiliano Della Maggesa, che per il suo lavoro ha un punto di vista privilegiato sui trends e sui riflessi che i cambiamenti nella società hanno anche nel campo della cosmetica, del make-up, dell'immagine.

Una lunga ed interessantissima conversazione con Massimiliano Della Maggesa che abbiamo suddiviso in quattro parti e battezzato: "Sign of the Times". Iniziamo.

La crisi e il nostro aspetto esteriore "Parliamo di trend, ma più che trend anche di cosa sta succedendo per quanto riguarda il make-up e quindi il look e l'immagine delle persone che sta cambiando, in questi ultimi mesi soprattutto. Dipende da tanti fattori, prima di tutto secondo me, non perché lo dico io ma lo dicono gli studi sociologici, questa grande crisi che è stata scongiurata, o così almeno sembra, ha sicuramente influito e influirà ancora di più sugli anni a venire, su quello che sono proprio gli usi e costumi delle persone. Non solo esteriori ma anche interiori nel senso che non sarà più possibile tutto ciò che è stato possibile fino ad adesso. E quindi il mondo deve cambiare. Deve cambiare in una direzione di salvezza. Cambierà anche il modo di sentire queste cose interiormente, quindi di esporle e di farle vedere esteriormente. Quindi ecco che il fatto estetico in sé puro, ha dei riflessi sugli aspetti sociali, psicologici e comunque dettati dal clima in cui si vive, l'ambiente in cui si vive, e soprattutto il periodo storico in cui si vive. Credo che questo avrà una grandissima influenza."

Detto questo è interessante osservare quello che si è visto sulle passerelle per la prossima stagione

Trucco 'deformante' sulle passerelle
Abbiamo individuato, senza parlare qui di colori, di collezioni, quello che è venuto fuori anche alle ultime sfilate, è cioè di tutto e di più. Se guardate le immagini delle sfilate di New York, Parigi, Milano... dove è stato fatto di tutto. Addirittura delle applicazioni finte sulle ragazze di Alexander Mcqueen (foto a destra: Mauro Pilotto - Sfilata Alexander McQueen).

Che ha voluto queste fronti stranissime, con applicazioni di fronti finte e naso finto. Da una parte fantascientifico, dall'altra parte anche un po' una presa in giro ironica di chi in realtà quasi si deforma, con la chirurgia estetica.

Un passo indietro, il ritorno del make-up correttivo e dei prodotti di bellezza "Credo che molta gente nel settore della cosmetica hanno battuto un po' il pugno sul tavolo per questa situazione. Perché questo - sarà anche per il periodo storico in cui viviamo - è il momento di fare un passo in dietro. Quindi, di frenare un attimo con la chirurgia, di non deformare i propri visi, ma di andare a correggere i difetti in altri modi. E queste correzioni si possono apportare anche attraverso un uso accorto ed abile dei prodotti prodotti make-up. I prodotti oggigiorno con la tecnologia stanno diventando sempre più perfezionati, sempre più performanti, contengono acido ialuronico, piuttosto che cellule staminali. Si parla anche di rossetti, ombretti, qualsiasi prodotto e in questo caso non soltanto di fondotinta o creme che contengono questi ingredienti e che aiutano sicuramente essere più giovani e a sentirsi più belle".

Il desiderio di essere belle, dunque, resta, nonostante la crisi. Cambiano solo gli strumenti.

Sign of the Times Parte 1 Parte 2 Parte 3 Parte 4

Ringraziamo Massimiliano Della Maggesa per l'intervista http://www.massimilianodellamaggesa.com/

Charlotte Mesman (Non copiate i testi dei nostri articoli, per favore. È poco corretto. Provate a scrivere degli articoli originali, non è poi così difficile... Margherita.net)

Margherita.net