OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Bellezza | Consigli di bellezza | Pori dilatati? Ecco come fare

Pori dilatati? Ecco come fare

Che bello sarebbe se esistesse un prodotto miracoloso che facesse tornare i nostri pori alla loro dimensione originale. Purtroppo non esiste… una volta che i pori si sono dilatati, non sarà facile ridurli. Ma c'è qualcosa che possiamo fare: possiamo evitare che si dilatino ulteriormente e possiamo camuffarli.

DI CHARLOTTE MESMAN



Prima di svelarvi i nostri ‘segreti', qualcosa di più sui pori. I pori non sono altro che l'apertura delle piccole ghiandole della pelle. Tutti noi abbiamo dunque i pori, grandi o piccoli. Con il tempo i pori possono diventare più grandi. I pori dilatati si trovano spesso intorno al naso e nella zona T, cioè nelle zone dove la pelle tende ad essere più grassa.

1. Non usate prodotti aggressivi

I pori dilatati vengono, come detto, spesso associati a una pelle grassa. si tende perciò a ‘combatterli' spesso con dei prodotti aggressivi che ‘sgrassano' la pelle, ottenendo spesso il risultato contrario. La superficie della pelle si secca e produce, come reazione, ancora più sebo.

Di conseguenza la pelle diventa (ancora) più grassa e i pori sono più visibili che mai. Prodotti aggressivi possono inoltre danneggiare i capillari che alla fine portano alla comparsa di couperose (piccole venuzze spaccate).

2. Detergere con cura

Quello che dunque non dobbiamo fare è combattere i pori dilatati con dei prodotti aggressivi. Ma cosa possiamo fare? Prima di tutto è molto importante detergere bene la pelle. utilizzate prodotti delicati che vanno bene per il vostro tipo di pelle. la pulizia della pelle è alla base di una pelle sana e bella. La pelle perciò va pulita ogni mattina e soprattutto ogni sera. Fatelo diventare un rituale quotidiano. Non saltate mai la pulizia serale per evitare che la sporcizia si accumuli nei pori, aumentandone la dimensione. Anche uno scrub settimanale fa parte del rituale di bellezza. Per la pelle con pori dilatati sono poi molto efficaci maschere a base di argilla con una funzione astringente. Anche gli strip contro i punti neri che si trovano in commercio posso aiutare a tenere pulita la pelle, agendo in profondità.

3. Idratare

Oltre ad una pulizia adeguata è importante idratare bene la pelle. evitate delle creme troppo grasse che possono ostruire facilmente i pori dilatati. Meglio optare per creme leggere e idratanti. Potete anche provare a non usare, per un po' di tempo, una crema sulla zona in cui si trovano i pori dilatati. La pelle stessa produrrà abbastanza sebo per tenerla ‘oleata' e proteggerla da influenze esterne. Un po' di riposo può portare dei miglioramenti.

4. Non toccate i brufoletti e i cosiddetti ‘punti neri'

È molto importante non schiacciare i brufoletti e i punti neri. Meglio farli trattare dall'estetista. Questo vale soprattutto per i punti neri, causati da una produzione di sebo superfluo, che risultano alla fine pori dilatati permanenti. la pulizia rimane la base per una bella pelle. utilizzate anche nel caso di punti neri una crema che normalizza la produzione di sebo.

5. Camuffate con il make-up

Infine, si possono ottenere buoni risultati con il make-up. È importante optare per un fondotinta ‘oil free' e non troppo coprente. Senza oli per evitare che i pori si ostruiscano. Non troppo coprente perché accentuerebbe i pori.

6. Provate i cosidetti 'pore minimizers'

In più esistono dei prodotti cosmetici che camuffano i pori, una specie di gel o balsamo, spesso a base di silicone, che stende un 'film' sulla pelle e fa sembrare i pori molti più piccoli e meno visibili.

Margherita.net


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox