Come apparecchiare la tavola per Natale

 
Come apparecchiare la tavola per Natale
Come apparecchiare la tavola per Natale

Come apparecchiare la tavola per Natale? Dunque, ricapitoliamo: il menù di Natale lo hai deciso, l’albero è addobbato, i regali li hai ordinati o sono già lì in bella mostra ai piedi dell’albero, il numero di persone che siederanno intorno alla tavola è deciso, ora manca solo la parte coreografica: decidere come apparecchiare la tavola in maniera non banale o perlomeno a tema con la stagione.

La tovaglia decide tutto il resto. I casi sono due, o metti una tovaglia tinta unita (scelta migliore) o una tovaglia fantasia.

La tovaglia tutta di un colore, anche tutta bianca, è la base ideale su cui far risaltare i servizi e soprattutto le decorazioni natalizie che la abbellirano. La tovaglia fantasia ti lega molto, fa spesso a pugni con le decorazioni che magari hai sparse per casa. Quindi o tutta bianca o tutta rossa è meglio.

Sopra la tovaglia scegli un colore o al massimo 2 per le decorazioni: rosso e oro, argento e bianco ad esempio.

I segnaposto: meglio i segnaposto del centrotavola, se proprio non è bellissimo. Si risparmia spazio al centro della tavola che servirà per i piatti di portata e ogni ospite avrà al suo fianco una decorazione personalizzata. Qui decidi tu, sempre mantenendo una unità di colore, potresti optare per piccoli alberi di Natale (ce ne sono di tutti i colori made in china), per piccoli pacchi regalo (basta confezionare con carta regalo in maniera perfetta, tutte le scatoline che trovi per casa, avvertendo gli ospiti che sono solo decorazioni…), o ancora meglio, dei sottopiatti dorati che risalteranno alla grande sulla tovaglia bianca (o rossa). Se non hai dei sottopiatti a tema natalizio puoi tranquillamente mettere delle tovagliette americane d’oro o un altro dei colori scelti per il tema della tavola.

Infine un consiglio sull’affollamento della tavola: non cercate di far stare 12 persone in un tavolo che ne puಠtenere al massimo otto. Se non ci state tutti seduti comodamente intorno al tavolo, e rischiate di stare appiccicati per ore, fate un tavolino separato per i bambini, la confusione ci sarà ugualmente, ma almeno avrete dello spazio vitale per poter mangiare tutti.

Costanza Cristianini per Margherita.net

 
Se ti piace Margherita.net abbonati alla nostra newsletter!
 
 

Lascia un commento

Send this to a friend