Ansia da prestazione

A stare dietro a tutto si finisce per stancarsi prima di partire per le vacanze: prima di arrivare in spiaggia bisogna essere perfette, depilate, pedicurate, con le unghie ricostruite e trattate con il gel, con la giusta base fatta sotto la lampada per iniziare un’abbronzatura dorata e duratura.

E il copricostume della tonalità giusta e coordinato al due pezzi, anzi no, il pareo è out, meglio i pantaloni alla turca (quelli col cavallo basso insomma) non sia mai che si apra l’armadio e si tiri fuori quello della stagione precedente, che era poi quello della stagione ancora precedente e così via.

E poi siamo sicuri che le infradito vadano ancora?

Dopo anni di flip flop mi sa che ormai fanno più tendenza quelli che non le indossano, chissà, non lo so con certezza. Ma di certezze per andare al mare ce ne vogliono troppe, senza contare quella per il proprio fisico, che se non ci hai dedicato almeno quattro o cinque mesi prima della spiaggia ti scordi di indossare gli shorts che tutte le adolescenti sfoggiano con la disinvoltura che loro possono permettersi.

Le 40enni lo fanno pure, certo, quelle che dedicano quel paio d’ore al giorno in palestra, ma le altre è meglio che optino per il pareo, lungo, scuro e ben avvolgente.

Se ti piace leggere Margherita.net, abbonati gratuitamente alla nostra newsletter settimanale, ogni settimana nella tua mail. Fai click qui per saperne di piu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.