Donne, moda e tendenze capelli. Il sito delle donne online
HOME MODA BELLEZZA SALUTE DIMAGRIRE CUCINARE OROSCOPO AMORE UOMINI
 

Home | Affaridicuore | Come chiudere una relazione

Come dirgli: "non ho pił voglia di te"

Rompere una relazione, soprattutto se va avanti da tempo (in certi casi l'espressione "si trascina da tempo" rende forse meglio l'idea...) non è una cosa semplice. Anzi, tutt'altro che semplice. È una questione complicatissima, oltre che triste.

Non solo per i problemi 'tecnici' che una rottura comporta ma anche e soprattutto per i problemi legati al primo passo: come dirlo. Dire che non si vuole più andare avanti con la storia, dire che si vuole rompere il rapporto, dire che non sta funzionando nulla e che ve ne volete andare. Difficilissimo... soprattutto quando il partner o la partner non vedono il problema, e non vogliono saperne di lasciarvi andare.

Ecco cinque consigli, cinque spunti per chi si trova in una situazione di questo tipo, e vorrebbe fare il primo passo, lanciare la pietra nello stagno, far capire che è finita. Non è un argomento facile, né piacevole...

1) Se sei sicura di quello che stai facendo e di quello che vuoi per te stessa allora spesso la soluzione più semplice è dirlo con schiettezza. Molte persone pensano che 'preparare il terreno' con qualche piccola crisi e qualche lite possa rendere più facile arrivare poi alla comunicazione fatidica. Sarà. Ma perché torturarsi e torturare quando - tra persone civili - a volte basta parlarne?

2) Fallo in privato. E non coinvolgere altre persone in una questione così complessa. Eventualmente parlane con la tua migliore amica, ma in ogni caso quando affronterai la questione lo dovrai fare da sola, per evitare un 'allargamento del conflitto'.

3) Fatti un esame di coscienza, e sii pronta a mettere sul piatto anche eventuali tuoi problemi con il rapporto che vuoi chiudere. Non aggredire il partner, non rovesciargli addosso tutte le responsabilità. Sii addirittura disposta ad assumerti qualche responsabilità che magari pensi di non avere, ad accettare qualche accusa, se questo potrà aiutarti a sfilarti dalla relazione con meno problemi possibili.

4) Se c'è un altro nella tua vita, e questo è il motivo della rottura, cerca comunque di non parlarne a meno che non sia strettamente necessario. Meglio restringere il campo a voi due solamente, e cercare di chiudere il rapporto con maturità e serenità. Eventuali gelosie e desideri di vendetta avvelenerebbero ulteriormente l'atmosfera ed impedirebbero una chiusura 'pulita' della vostra storia.

5) Spiega con tranquillità i motivi per cui non intendi più andare avanti con questa storia, e fai capire che ci hai pensato bene, che non si tratta di un colpo di testa, che la tua decisione è irreversibile. Fallo con serenità e serietà, ma se questo hai deciso, cerca di non farti deviare o portare in 'periodi di prova' o 'pause di riflessione' che non farebbero altro che prolungare l'agonia e magari dare al partner la possibilità di 'vendicarsi' e di essere lui a dire - una volta che si sarà sentito vendicato - 'Ti lascio!'.

Margherita.net