A letto con l’ ex

Non lo vedevi da anni, ma non lo avevi mai mai dimenticato. Poi, un giorno, vi siete incontrati. Un uragano di sensazioni, di ricordi, di sentimenti si è insinuato nel tuo corpo, nei tuoi pensieri.

Lo avete fatto. È stato bellissimo, sembrava che non fosse passato nemmeno un giorno da quando vi siete lasciati. Vi conoscevate a memoria. E adesso? Tu stai vivendo un’altra storia, lui anche. I sensi di colpa, i sogni che riaffiorano, i desideri inconfessabili di mollare tutto e tornare con lui. Ma se non funzionasse di nuovo? Potresti permettertelo?

Sono storie che capitano, spesso. Molto più spesso di quanto si pensi. Il sesso con l’ex è una specie di tuffo nel passato, un riaffiorare di sensazioni legate a momenti che risiedono nel nostro inconscio e che solo la sua voce, il suo profumo, la sua vicinanza possono far rivivere. Come comportarsi in questi casi? Quando non è ancora successo ma la tentazione è forte. O magari quando è ormai successo e state per mandare all’aria la vostra storia attuale.

Ecco alcuni buoni motivi per cedere alla tentazione. E altrettanti per resistere. L’estate è alle porte, le stesse spiagge, le stesse compagnie. L’ex è dietro l’angolo. Siate preparate…

Lasciatevi andare…

  1. Vi conosce già. Sa cosa vi piace e non mancherà di soddisfarvi. Darà il massimo per fare colpo su di voi.
  2. Odiate la sua partner attuale. È stata lei a portarvelo via. Adesso le renderete pan per focaccia. La vendetta è un piacere che va gustato a freddo…
  3. Chissà le amiche che gelose. Era sempre stato il bocconcino più ambito. Da quando vi siete lasciati ci hanno fatto tutte un pensierino ma nessuna ha avuto successo. Adesso tocca di nuovo a voi, e sapete che non vi resisterà 🙂
  4. In fin dei conti non avete mai smesso di pensarlo. E poi non è un vero e proprio tradimento, quello con l’ex.
  5. Potete usare la situazione, magari senza andare fino in fondo, per fare ingelosire il vostro partner attuale. Così capirà che deve darsi da fare per tenervi strette!

Tenete duro. Resistete!

  1. Lo amavate davvero? Lo amate ancora? E allora perchè l’altra volta è andata codsì male? Provate a spogliare i ricordi dal loro alone dorato e pensateci. Un motivo, forse molti, ci sarà pur stato.
  2. Chi vi dice che sia cambiato? O che siate cambiate voi? Se non potevate accettarlo allora perchè dovrebbe essere diverso oggi?
  3. Il sesso è stato fantastico. Dopo anni vi siete ritrovati immediatamente. Vi conoscevate e lo si è visto. Ma il sesso è proprio tutto in un rapporto?
  4. Il vostro attuale partner. Merita davvero quello che gli state facendo?
  5. È meglio conservare un ricordo piacevole e buttarsi nuovamente tutto alle spalle o rischiare di rovinare tutto con un imporbabile riavvicinamento? Avete mai sentito di storie così che hanno poi funzionato davvero?
  6. I rancori. ricordatevi che un rapporto che si interrompe porta sempre con sé odi e rancor. Magari ben nascosti, ma sempre pronti a saltare fuori al momento opportuno. E se per te questa fosse solo un’occasione per vendicarti mascherata da rinato amore?

Se avete vissuto esperienze dei questo genere, o se volete dire la vostra sull’argomento, raccontate la vostra storia.


Ciao, sono una ragazza di milano e ho trovato molto interessante il vostro articolo anche perchè mi trovo in una situazione molto simile.
Io e il mio ex sono ormai 3 anni che ci siamo lasciati e durante questi 3 anni abbiamo continuato a sentirci e a litigare!!!
Lui ora ha una storia da quasi un anno con un’altra (notare che tutt’oggi lui mi nega di questa storia) e io ho avuto qualche storia nulla di serio ma sto bene cosi..il fatto è che durante questi tre anni, per via di incontri casuali o premeditati..è capitato più volte che ci vedessimo….
Ormai sono passati molti mesi dal’ultima volta che ci siamo visti e mi ero ripromessa che non sarebbe successo mai più, non per mancanza di piacere ma proprio perchè il piacere era l’unica cosa, non so cosa raccontargli, non mi interessa quello che lui ha da dirmi, litighiamo con una facilità sconvolgente anche adesso che sono passati tre anni..solo che settimana scorsa era il mio compleanno e lui mi ha chiamato per farmi gli auguri e siamo rimasti daccordo che una sera di queste saremo usciti insieme a bere una birra.
Adesso io ho paura che possa succedere un’altra volta..perchè quando io sono davanti a lui e lui è davanti a me, nessuno dei due ragiona più, c’è un’attrazione che ci attacca e io so che è sbagliato perchè per quanto mi riguarda la storia con lui è definitivamente chiusa (e lo stesso vale per lui) non c’è niente che possa farci andare daccordo e quindi mi sembra inutile andarci a letto…ma quando ce l’ho davanti non ragiono più e penso solo “ma si, che male c’è se sto un po con lui”..solo che poi me ne pento, per una serie di ragioni a partire dal fatto che non mi rappresenta niente stare con lui una notte e la mattina dopo litigarci per l’ennesima volta e poi credo che prima o poi debba esserci un taglio definitivo con il passato.
Inoltre ho sofferto molto quando ci siamo lasciati (di comune accordo) perchè litigavamo troppo per stare insieme ma lo amavo da impazzire, quindi ora che non lo amo più e che dopo tanta fatica l’ho dimenticato..non vedo perchè devo cercare ancora il passato…
cosa devo fare??
i motivi per andare con lui o no che avete scritto sul vostro articolo sono tutti veri, tutte senzazioni che io provo e ho provato ma comunque non so lo stesso cosa fare….
vi ringrazio per l’attenzione Asia


Ragazze, quando ho visto l’articolo m’è preso un colpo infatti il mio ex…si è rifatto vivo proprio in queste settimane, era un pò che non lo vedevo e ci siamo visti per caso al discount, lui mi ha detto che con la moglie aveva dei casini (lei gli ha messo le corna) lui a malincuore l’ha perdonata, ma…..naturalmente il loro rapporto non è più quello di prima.Beh, ora ogni tanto ci vediamo ai parchetti dove giochiamo con le nostre figlie (ne abbiamo una per uno di 2 anni) e lui si sfoga con me…eravamo stati insieme dai 16 ai 21 anni il classico primo grande amore.Beh…io non ho intenzione di lasciare mio marito e sopratutto penso alle conseguenze per la mia piccolina….lui ha già abbastanza casini……però sotto sotto….io come dice il vostro pro e contro…in fondo in fondo non l’ho mai dimenticato….lei sua moglie la odio perchè quando eravamo in crisi si è messa di mezzo……boh…..ditemi voi se ci sto cascando con tutti e due i piedi!
Tatiana


Precisamente il 23 maggio di 7 anni, quando avevo appena 17 anni, mi sono messa con un ragazzo. Saimo stati poco insieme ma lui mi ha fatta soffrire moltissimo. Ero cotta di lui! Poi io mi sono fidanzata con unaltro ragazzo quasi per dimenticarlo. Sono stata con lui per circa 6 anni e mezzo, ” credevo fosse amore invece era un calesse”. Solo lo scorso febbraio ho trovato il coraggio di lascirlo. Il 6 maggio ho incontrato di nuovo la mia vecchi fiamma. Sono caduta di nuovo nella sua trappola. Ho molta paura di soffrire di nuovo. Non sò se questa volta riuscirei a superarlo. I rapporti tra me e lui sono iniziati solo ora, perchè allora ero ancora troppo piccola. Mi sembra di vivere in una dimensione fantastica. Io mi sono buttata a capofitto in questa storia. Lui invece mi dice che non è il momento giusto per me di chiudermi in un’altra storia. Rischierei di stancarmi e di non capirci niente. Tiene le dovute distanze e mi da tutta la libertà di cui ho bisogno. Però mi dice che per il futuro non sarà così. Speriamo bene.


Ciao a tutte, mi chiamo Stella e questo articolo sembra parli di me.
Ho 35 anni e alle spalle un matrimonio apparentemente felice, sono sempre stata la tipica classica brava ragazza, moglie perfetta e madre esemplare, finchè tutto ha iniziato ad essermi stretto, ho iniziato a ribellarmi, mi sono trovata un uomo (sposato anche lui) che mi “amava” come dicevo io ed è iniziata la mia fuga extra coniugale.Lo strazio è durato per ben 5 anni e parlo di strazio perchè reggere una situazione emotivamente così pesante è stato da suicidio, non stavo bene ne con l’amante ne col marito, quando stavo col primo pernsavo al secondo e viceversa, i sensi di colpa mi straziavano e ogni tanto riaffiorano anche oggi. Non avevo più la “testa”
per essere presente in nessun campo della mia vita, lavoro, figlia, casa, tutto per me girava intorno ai miei problemi e alla mia vita infelice, al modo di vedere l’amante e al modo di nasconderlo al marito. Un inferno!!
Non ho più retto, ho messo le carte in tavola e mio marito offesso e tradito ha deciso di chiudere (io non ce l’avrei mai fatta), si è trovato una casa e si è ricostruito una vita. Naturalmente io ne sono uscita come la rovina famiglie, la pazza (era un matrimonio così perfetto e poi lui così buono), la prostituta, questo e molto di più.
Anche io mi sono ricostruita una vita, con quell’uomo che è stato il mio amante, è stato difficilissimo perchè mi sono ritrovata con un uomo che presentava le stesse caratteristiche del mio ex marito ed io nella nuova relazione ho riportato tutti i miei difetti e in questa nuova situazione cosa c’era di meglio che trovarmi un amante?
E’ stato a questo punto che ho capito, io ho delle reazioni alle difficoltà che incontro nella relazione che sono particolari, prendo la via di fuga e cerco un uomo che mi consoli, che mi sappia capire, che dia alla mia mente un posto in cui rifugiarmi quando la situazione diventa pesante. Per me decidere di non compiere quell’azione (ritrovarmi a letto con un altro) decidere consapevolmente di rimanere presente nella mia relazione ed affrontare i problemi è stato dolorosissimo, ma di grande effetto, ho scoperto l’intimità!!!!!!!
Naturalmente ho trovato un uomo che ha deciso di mettersi in discussione come me, che ha deciso di guardare se stesso invece che puntare sempre il dito contro gli altri, che ha deciso con me di prendersi un impegno di 24 ore nella nostra relazione.
Questo non mi libera dalla mia “disfunzione”, “malattia”, ogni volta che incontro il mio ex mille emozioni salgono a galla, un misto di senso di colpa (non per il tradimento, ma per la compiacenza che ho portato nel nostro rapporto che ha contribuito alla rottura), ricordi (naturalmente il tempo attutisce quelli brutti e lascia solo i momenti belli, così mi dimentico i motivi che mi hanno portato alla fuga e mi domando “perche l’ho fatto?), rabbia, rancori mai fatti fuori, gelosia per la sua nuova compagna (nasce sempre in me la competizione con le donne, penso che lei ce l’ha fatta a farsi amare da lui e io no), voglia di sentirmi gratificata e vederlo ai miei piedi ( la mia malattia mi porta a non accetta il rifiuto e l’abbandono) che mi ama come non mi ha mai amato, e così parte tutta la mia seduzione per conquistarlo di nuovo e poi ci sto male, perchè nella realtà io non voglio tornare con lui, anche per oggi sono felice della mia relazione tranquilla e positiva, ma le emozioni forti sono una droga per me e così ogni tanto, quando ho bisogno di evadere con la testa da qualche problema io col pensiero vado nel mio angolino e fantastico su di lui.
Quello che faccio per proteggermi da me è evitare le situazioni che potrebbero mettermi in difficoltà, evito di incontrare il mio ex, per come mi è possibile, visto che abbiamo una figlia in comune, e rinnovo ogni giorno il mio impegno nella mia nuova relazione.
Un bacio Stella


sono ancora io, Tatiana, avevo già scritto ieri, che ho ripreso a vedere il mio ex e che sentivo che …iniziavo a lasciarmi andare un pò troppo infatti dopo il lavoro guarda le coincidenz continuavo a ripensare a quello che vi avevo scritto e pensavo…devo stare attenta….non devo lasciarmi andare troppo….non voglio casini,non ho voglia di soffrire….ecco appunto stamattina mi ha chiamato, ci siamo ritrovati come al solito ai giardini con le figlie e……è successo dopo anni….ci siamo baciati…..oddio a momenti mi piglia un infarto è come se 12 anni non siano mai passati le stesse sensazioni ora ho paura che fare …..non voglio arrivare troppo in la sia per me,per mio marito e pure per il mio ex e se poi ci lasciassimo travolgere?
E se fossi già travolta?
AIUTO !!!!!!
Tatiana


Ciao, sono Patrizia di Roma,
vorrei raccontare la mia storia.
Sono stata fidanzata per quasi 7 anni con Vittorio.
Due anni fa la nostra meravigliosa relazione è stata incrinata e quindi interrotta con dolore per entrambi da un suo cambiamento di vita. Si è dato al mondo dell’arte e quindi alla sua realizzazione personale. Voleva provare (ha tutti i numeri per riuscirci) e spazio per me non ce ne sarebbe stato.
Dopo di me ha avuto una storia con una dell’ambiente teatrale, poi è finita e poi pare sia ricominciata. Lei è più che innamorata di lui, molto tenace, non molla. Lui, a quanto dice, non prova gli stessi sentimenti, ma con lei si trova bene perchè gli lascia fare completamente tutto quello che vuole. Sembra una situazione di comodo.
In questi 2 anni noi ci siamo sempre incontrati. Più o meno frequentemente, a parte un periodo di 8 mesi in cui io avevo deciso di troncare. Poi ho ceduto e i nostri incontri continuano ancora. Non so fino a quando. Quando ci incontriamo il sesso predomina fortemente e ci cerchiamo come non mai. Addirittura è capitato che lui non riuscisse a prendere sonno perchè voleva fare l’amore con me.
Io non ho avuto storie importanti nel frattempo, anzi direi proprio che il muro di cemento armato che mi sono costruita intorno è proprio massiccio;
lui occupa ancora il posto predominante nel mio cuore, anche se so che il suo cambiamento è probabilmente irreversibile e lui è diventato totalmente inaffidabile (tradisce la sua “donna” con me…). Prima di intraprendere la carriera artistica era completamente diverso. La cosa che mi rammarica di più è che mi tiene fuori dalla sua vita.
Naturalmente soffro tantissimo per questa situazione, vorrei avere il coraggio di troncare e liberarmi da questo fantasma e allo stesso tempo sto tenendo duro forse per la paura di perderlo. Potrei usare questi incontri solo per divertirmi, ma non sono capace. Non riesco a credere che lui mi cerchi ancora solo per quel motivo. Lui dice anche che c’è qualcosa inspiegabile fra di noi, che mi pensa sempre e il pensarmi lo fa stare molto bene, che gli manco nella vita quotidiana. Allo stesso tempo il suo primo pensiero va alle sue ambizioni artistiche.
Chi mi da una mano? Ne ho proprio bisogno. Non vedo l’ora di trovare un po’ di felicità.


sono sconvolta…proprio in questo periodo sto vivendo una storia simile e vedermi questo articolo davanti è stato un po’ sconvolgente per me.
io e il mio ex ci siamo lasciati 5 anni fà.è stato il mio primo ragazzo.è da un anno che di tanto in tanto ci siamo parlati ed era come se non fossero passati quegli anni.poi abbiamo cominciato a mandarci sms,a telefonarci e poi ad avere i nostri momenti di intimità.è stato bellissimo…ci eravamo detti che non sarebbe più dovuto succedere,ma per due mesi è andata avanti così.abbiamo instaurato un rapporto di amicizia veramente bello…ci sono un sacco di cose nuove,una comprensione,una complicità,un senso del gioco che quando stavamo insieme non c’erano.non so perchè mi ha lasciato,andavamo d’accordo,ma sono convinta che le malelingue abbiano avuto il loro effetto.mi sono ritrovata adesso a dargli consigli e a cercare di capire la sua ex ragazza,la stessa con cui si mise poco dopo avermi lasciata…a consolarlo e lui lo stesso con me,ma dopo aver parlato,scherzato,esserci presi in giro,scattava qualcosa..non ho mai provato con nessuno quello che provo con lui…c’è una sintonia particolare tra di noi,ma non siamo mai stati a letto insieme,nè prima,nè ora,ma abbiamo comunque avuto i nostri momenti di intimità.però,nessuno dei due ha intenzione di ritornare con l’altra per svariati motivi.così,l’altro giorno,gli ho detto che,non volendo tornare con lui,era meglio fermarci prima che fosse stato troppo tardi..dopo un po’ ha capito anche lui…non volevo essere ferita in nessun modo da lui..e poi poteva capitare che uno dei due si scocciava o che si innamorava di qualcuno e la situazione sarebbe comunque cambiata,e l’altro ci sarebbe rimasto male.sembrava che tutto fosse tornato alla normalità,l’indomani ci siamo rivisti ed era tutto perfetto,ma non si è fatto sentire più,al contrario di prima che mi tempestava di telefonate e di sms.ieri ho avuto un esame,credevo che si sarebbe fatto sentire…sapeva di quanto fossi spaventata ..invece niente..l’avevo chiamato qualche giorno prima ed era normalissimo..scherzavamo tranquillamente.non so che pensare..forse per lui c’è qualcosa di più oppure sta cercando di vedere come reagisco a questa sua provocazione..non saprei,ma non gli permetterò di ferirmi ancora,con tutto il bene che gli voglio.
grazie della possibilità di avermi fatto sfogare…


Cercavo per caso risposte a tutto ciò che mi è successo nella vita e sono capito in queste pagine, dove non potevo crederci mi sono rispecchiato in tutto e per tutto in quello che descrivete…Ho quasi 28 anni e la vita in campo sentimentale mi ha purtroppo portato brutte sorprese….
La mia prima storia seria, con una ragazza della mia età, conclusa male perchè mi tradiva con un dipendente all’interno della mia stessa azienda, un vero e proprio fulmine a ciel sereno che in un primo tempo mi ha buttato a terra, ma poi l’odio, il rancore e la cattiveria cresciuta in me, mi hanno fatto rialzare pensavo di essere diventato forte e immune a certe cose.
Poi, dopo vari anni, ho conosciuto lei, piu piccola di qualche anno, mi ha fatto perdere la testa completamente, anche se non volevo storie serie, mi sono ritrovato insieme a lei e abbiamo convissuto per oltre anni…..
E’ sempre stata una ragazza particolare, sospettosa, pensando continuamente che io la tradissi e questo ci portava a continue litigate a volte piuttosto violente (da parte sua, io non l’ho mai sfiorata). Poi scopro nel corso di questi anni, che lei in varie occasioni mi ha tradito, anche solo con un bacio o piu di uno questo di preciso non lo so, so solo che ero talmente innamorato che ogni volta ho mandato giù il “magone”, ho sopportato il dolore e ho perdonato, l’imporante era stare accanto a lei.
Se non che, una volta ha purtroppo esagerato. Doveva uscire con una amica la sera per la presentazione di alcuni prodotti di bellezza, io l’aspettavo a casa tranquillamente. Mi sono purtroppo addormentato e in preda all’ansia come da un sesto senso, mi sono svegliato alle 4 del mattino e lei, accanto a me ancora non c’era….Di corsa, ho preso l’auto ed ho iniziato a girar nel paese dove viveva il suo ex di molti anni prima, premetto che questo sospetto mi è venuto quando per caso avevo visto alcuni suoi sms al quanto dubbiosi, non sapendo però dove di preciso abitasse questo mio girovagare non mi ha portato a nulla. Dopo alcuni miei sms minatori che minacciavano comunque il mio fare intervenire le forze dell’ordine per sequestro di persona, si è finalmente fatta viva lei ed è tornata casa. Ero troppo distrutto per discutere, e l’indomani dovevo recarmi al lavoro alle 6 pertanto ho lasciato perdere in quel momento.
Nei giorni avvenire tutto sembrava essere tornato alla normalità, poi per l’ennesima volta mi chiede di uscire con una amica….A malincuore accetto, anche perchè volevo metterla alla prova e vedere. Come immaginavo, non appena uscita di casa, spegne il cellulare ed anche la sua amica, da brava complice, risulta irrangiungibile. Questa volta però non mando giù, ed obbligo la madre ad accompagnarmi dove vive il suo ex. Ed ecco che il mistero a questo punto si svela. Non appena girato per la sua via, vedo in lontananza la sua auto parcheggiata. Non aspettavo altro, suono il campanello, mi faccio aprire la porta da lui, e senza chiedere troppo permesso, entro in casa sua e trovo lei bella tranquilla sul suo divano. Non ci ho piu visto, lei mi ha trattato come un estraneo che fosse entrato nella sua privacy, quella volta l’ho schiaffeggiata e anche forte. Lui ha tentato di intervenire, ma l’ho subito fermato, se solo ci avesse provato, lo avrei veramente massacrato in quel momento di rabbia.
Nei giorni avvenire, l’ho lasciata, pretendeva che io aspettasi a casa, perchè lei doveva chiarirsi dentro se stessa se voleva star con me o con lui e pertanto aveva bisogna di vederlo….
Passano un paio di mesi, mi cerca perchè vada da lei a prendere alcune cose che avevo dimenticato. Ci prova con me praticamente subito, finiamo per far l’amore e lei stava già insieme a lui. Questo solo una cosa mi fa capire, tutto ciò che avete detto, che sia rivolto al sesso maschile o femminile è proprio vero e mi fa davvero schifo. Il tradimento con l’ex, è a mio parere ancora piu subdolo e meschino che il tradimento in generale.
Grazie ancora per avermi fatto raccontare la mia storia.

 

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi Margherita.net ai tuoi preferiti. Basta premere contemporaneamente i tasti CTRL e D sulla tua tastiera. Prova! :-)

SPECIALE NATALE 2018
 
 
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

36 commenti su “A letto con l’ ex”

  1. Leggo i commenti di queste donne , e, da uomo sposato da 30 anni con figlie maggiorenni, confronto al maschile la mia vicenda. Dopo 36 anni, per pura casualità, rinasceo il grande primo amore.
    Già dal primo incontro ci rendiamo conto che sotto la cenere del tempo la brace è sempre accesa, lo sfiorarsi delle mani , ogni parola, ogni sguardo assumono momenti da brivido….. riusciamo a controllare la situazione.
    Ciò non avviene al secondo incontro, e, a metà del pranzo, un bacio fa scattare la molla, e, strappandoci i vestiti l’un l’altro di dosso, ci troviamo a letto, con una passione tale a due adolescenti, che però hanno 50 anni ed esperienza al riguardo. L’ora della cena e del mio ritorno a casa, da mia moglie, ci coglie ancora appassionatamente abbracciati con una passione di vita, sensualilà, armonia da perdere la testa: sensazioni magiche non provate da tanto tempo. Preciso che la mia relazione coniugale già da tempo in crisi e segnata dalla routine, mentre lei è, da 3 anni, separata senza figli e con una forte depressione alle spalle.
    Dopo questa “prima volta” ritrovata, abbiamo iniziato una bellissima relazione clandestina, piena di attenzioni, tenerezze, coccole, gesti d’affetto, come usavamo fare a 15/16 anni: non riesco ad elencare i vari pupazzetti, bouquet, ‘sciocchi’ regalini che ci siamo fatti con lo spirito, RIPETO, di due adolescenti. Ogni 7/10 gg riusciamo a stare insieme, anche solo per la voglia di guardarci negli occhi, spesso lucidi di gioia: fisicamente abbiamo avuto una rinascita e la voglia di gustare ogni momento insieme, è fortissima.
    Dopo tutte queste sensazioni, subentra il timore di essere scoperti, la sua paura di rovinare una famiglia, la mia di ritrovarmi per la strada.
    Assicuro che VALE la pena di rischiare perchè la vita è breve e ne vale certamente viverla profondamente ed intensamente.

  2. E’ da poco più di due anni che ho una relazione con un uomo.
    Lui è attento a volte burbero, non è affettuoso anche se ogni tanto si lascia andare, dice di parlare con i fatti non con le parole.
    Poi c’è il mio ex con cui non ho rapporti da più di un anno per colpa della fidanzata poi moglie ora a quanto so già ex (il tutto è successo in un anno circa). Lo sogno spesso, mi manca o meglio mi mancano le sue manifestazioni di affetto, la sua spensieratezza e mi ritrovo a spesso a chiedermi chi amo perchè i sentimenti per lui sono ancora troppo forti, in fondo l’ho lasciato non perchè l’amore fosse finito ma perchè non mi fidavo delle sue promesse di maturità.
    No so come reagirei se gli fossi davanti e ogni volta che sono dai miei vorrei incontrarlo per caso, quando poi vado via sono combattuta tra la delusione di non averlo visto e la felicità dello scampato pericolo. Vorrei avere il coraggio di ricontattarlo per chiarire questa situazione che mi fa essere fredda con il mio compagno quando il suo pensiero mi assale.
    Grazie per lo sfogo anche se non dovessere essere pubblicata.

  3. ieri il mio ex mi ha riscritto e mi ha chiesto di vederci, ma comunque sia ora io ho un nuovo parner ma io continuo a pensare a lui.. però sò che il mio ex vuole fare qualcosa di più che un semplice parlare, ineffetti mi ha chiesto cosa volevo fare con lui … e quando li ho detto che ero impegniata mi ha chiesto riestiamo scopa amici !?
    Non sò che fare perchè la tentazione è grande AIUTOOOO!!

  4. be dopo 2 anni di fidanzamento mi vedo cn il mio ex facciamo l’amore con una passione … e ke sensazioni ke dolcezza.. e sensi di colpa… qualkuno.. ma è come non facessi nulla di male.. c’è gli ho detto ti amo senza accorgemene.. secondo me sarà l’amore x la vita ma non torneremo mai insieme.. sn sempre + convinta di riuscire ad amare anke il mio ragazzo.. anke se mai e dico mai allo stesso modo del mio ex purtroppo. conclusione??? cerkare di evitare di rivederlo. ma poi so gia ke ci ricadrò forse non ora ma fra 4 – 5-7 mesi sicuramente. AIUTOOOO

  5. Un ex è un ex,punto.o si sta insieme o non si sta insieme ,punto.Se non è andata bene una volta…la seconda…non andrà bene ancora le terza…e anche se passa del tempo..le persone non cambiano,sotto sotto sono sempre loro,no?Scusate se sono cosi…ma sono stufa di ste storielle che nn si kiudono o si sta insieme e si combatte o basta stare li a fare sesso ferendo persone che magari nn c entrano(come nuovi partner)……quindi…o combattete e dimostrate qnto vi amate…oppure tornate a fare la vostra vita e basta paranoie.

  6. ps.qualcuna di voi ha anke tradito il proprio marito per un ex diquando magari si avevano 20 anni…ragazze…che vergogna.Facile tenere due piedi in una scarpa.

  7. se amate tanto questo ex..se è cosi dolce…perkè non ci tornate insieme??perkè non si mollano partner e mariti e si continua una relazione interrotta in passato?Facile fare tutto di nascosto…perkè quella nn è una relazione normale con i problemi normali..cavolo..è proprio vero che è pieno di capre in giro!

  8. ci siamo lasciati da 2 anni..mi ha lasciato lui..entrambi abbiamo una nuova relazione..io felice e innamorata..ci penso spesso al mio ex ma non ho mai il coraggio di essere io a prendere l’iniziativa di sentirlo..dpoo che ci siamo lasciati lui ha tradito la sua ragazza attuale con me..io facevo finta di essere fidanzata ma nn lo ero per davvero..ora che siamo entrambi fidanzati ci siamo rivisti dopo sue varie insistenze..lo sapevo che sarebbe stata dura..non abbiamo fatto nulla perchè non ho voluto..ma mi è rimasto addosso un desiderio incredibile..il mio compgano nn merita un tradimento..è troppo buono..io del resto lo amo, non ho fatto nulla ieri pensando a lui..eppure so già che se mai rivedrò il mio ex ci cascherò..ci rifarò l’amore..mi mancano le sue mani, il suo modo di amarmi..pur non tornandoci mai assieme…è una chimica che nn si spegne..la cosa che mi fa rabbia è che lui mi ha lasciata e poi però è sempre lui a desiderami e a confondermi..perchè fa così? oggi mi sento triste..anche se ieri non ho ceduto a differenza delle altrre volte..l’uscirci di nascosto è stato cmq un tradimento..

  9. sono capitata per caso…
    Cioè scusate, ok le tentazioni, chi non ne ha in generale, ma per me è da malati, con tutto rispetto, ma come cavolo si fa a stare con una persona e volerne un’altra?!?!?!
    Ma voi vorreste mai essere nei panni dei “cornunti”??!?!
    Non ricordate il detto: “Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te!”
    OOOH non avete 15 anni, nessuno vi costringe a stare con chi non volete e voi non avete alcun diritto di fare del male a persone che invece vi amano.
    Prima si finisce un rapporto e poi se ne incomincia un altro!!!
    porca miseria quanto mi fanno incazzare sti comportamenti infantili ed egoistici!!!!
    Siete stati traditi ora volete vendicarvi!?!?!
    Non è la strategia giusta, vi sentirete ancora più delle merde…quindi.
    Se vi capiterà di provare quel che voi state facendo agli altri beh…NON PIANGETE, mi spiace ma ve lo meritate, solo così capirete!
    BUONA SERATA!

  10. Ciao, riguardo l’ argomento degli ex, anche io dopo 12 anni ho avuto la fortuna di reincontrarlo di nuovo, ma il problema è che siamo sposati entrambi, lui da 3 anni ed io da 6 anni. A distanza di 6 mesi dal suo matrimonio è venuto a cercarmi, seguendomi con la macchina e intimandomi di fermarmi a parlare con lui. All’inizio ho resistito ma dopo un pò ho ceduto, continuandomi a ripetere se sia stata la scelta giusta o no!Abbiamo inizialmente soltanto parlato di come le nostre vite fossero cambiate, degli anni trascorsi insieme, dei ricordi passati… scegliendo alla fine di sposare la sua attuale moglie solo perchè mi ero sposata pure io. E’ una cosa un pò assurda, infatti non so se credergli o meno. Continua a ripetermi fino ad oggi che mi ama, e che invece per sua moglie prova solo affetto! Ora lei è incinta, ma lui non è affatto felice! Non so se continuare con questa relazione o tagliare nettamente quì, lui dice che gli piacerebbe tornare con me, ma non si può perchè io ho una bambina, e presto anche lui! Dice che io sono il suo primo ed unico amore! Avrebbe voluto pensarci molti anni prima, ma a causa dell orgoglio siamo arrivati a questo punto.gradirei ricevere un tuo consiglio! Grazie

  11. ciao a tutti anch’io mi trovo in questi panni sono sposata da 7 anni e mezzo lui da dieci erano proprio 10 anni che non lo vedevo ne sentivo finche un gg ci siamo ritrovati su facebook ed ecco che è scattata la molla…. ho sempre tenuto a feno gli impulsi finche non mi ha chiesto di vederci… cosi siamo usciti e lui mi ha baciata io l’ho fermato dicendogli che non potevo x il rispetto di mio marito e della mia famiglia naturalmente una settimana dopo chiaccherando ho capito che lui era spinto a qualcosa di piu io da li gli ho detto di no facendogli capire che ora non sono piu la sua donna e si e arrabbiato… a me ha fatto male x 15 gg non ho fatto che pensare a lui anche xche io c tengo a lui ed ho capito che in realta io lo amo ancora …. ora ci sentiamo ancora ma non vi nego che avrei voglia di tradire mio marito anche solo una volta….. ma non so se riesco… non e facile

  12. Beh dopo una volta se ti piace n saprai più come fermarti….bellissimo da una parte e terribile mantenere un piede in due staffe.pensaci bene

  13. se credi davvero che vale la pena perchè hai paura? credo che DEVI essere onesto con te, con la vita, e lo devi a tua moglie!

  14. Ciao sono Eva e riguardo ai rapporti con gli ex.. Beh non posso proprio esprimere giudizi. Anno scorso stavo con un ragazzo che non aveva mai mostrato molto interesse per me ma diciamo che sono sempre stata innamorata di lui anche quando ci siamo lasciati. Mi sono messa con un altro ragazzo a cui tengo molto ma due mesi fa sono andata a letto con il mio ex e da allora lui non fa altro che scrivermi.. Tentazione o amore?

  15. veramente tristissimo leggere certi post, la vita sarà anche breve ma il matrimonio è una cosa seria e tradire è la cosa più brutta che possa esserci. Per non parlare poi dei tradimenti con gli ex e le ex , una tristezza infinita ,è diventata una moda. Se una storia è finita veramente non si può pensare all’ex , sposarsi è una cosa seria e la fedeltà e la fiducia reciproca sono tutto.

  16. un altra cosa che non capisco è che senso abbia rivedere una ex o un ex dopo molti anni , a me non interessa più nulla di una storia passata. Anche un bacio è già un piccolo tradimento con un altra persona, tradire per mettere a rischio tutto ciò che è stato costruito con il proprio marito o fidanzato non ha proprio senso.

  17. eppure basta dialogare apertamente col proprio coniuge e vedere se c’è qualcosa che non va nel rapporto di coppia , invece di cercare subito altre storie o pensare agli ex e fare soffrire i propri figli.

  18. a 30 – 35 anni con figli a carico bisognerebbe pensarci bene tante volte prima , perchè questi tradimenti e le separazioni dal proprio coniuge non sono cose belle di cui andare fieri, il matrimonio è una cosa seria e comporta responsabilità e sacrifici. Non si può ragionare a 35-40 anni tanto per fare un esempio come ragionano i giovani adolescenti senza tenere conto delle gravissime conseguenze che un tradimento comporta per tutta la famiglia Marito / Moglie e figli. Passate più tempo col vostro partner , invece di pensare a rivedere gli ex e le ex.

  19. un ex non è un ex! un ex è colui che abbiamo amato e ci ha amato . che abbiamo lasciato o ci siamo lasciati. perchè non vi era compatibilità. ma ci ha permesso di crescere e di maturare. e anche di amare l’attuale marito/compagnno. il dialogo è il mio punto di forza nell’attuale rapporto. non è vero che se si parla si risolve tutto non è cosi. il sesso è il punto debole. prima di giudicare. leggete le storie. per imparare qualcosa non per mettervi su un piedistallo a dire è giusto o sbagliato!

  20. Ciao
    La nostra storia è durata tre anni e per me era il prmo vero amore. Ci siamo lasciati perche lui non sapeva cosa provava x me ( almeno così dice lui)
    Dopo tre anni che ci siamo lasciati (in modo pacifico volendo rimanere Anche amici se non fosse per la sua fiddanzata ) per caso ci siamo visti e siamo finiti a letto insieme . Lui era fidanzato però non sembrava le importasse qualcosa di lei adesso si é sposato e nonostante questo é venuto di nuovo a Letto con me. Io non provo alcun sentimento per lui e neanche mi piace andarci a letto però é come una vendetta nei confronti della moglie (sicuramente gli dava é stata anche lei il motivo x cui ci siam lasciati) mi dice che adesso vuole Anchebun figlio ma allo stesso tempo viene a letto con me . Non riesco proprio a capire perché si comporta cosi e soprattutto perché si è sposato se ancora mi pensa . Voglio un consiglio da voi come devo comportarmi ? Lo dovrei ladciar perdere? Voi che cosa fareste?
    N.B. la nostra stor NON CI SENTIAMO MAI . SUCCEDE SOLO QUANDO CI INCONTRIAMO PER CASO NON VIVENDO NELLA STESSA CITTÀ.
    G

  21. Non si può mai giudicare quello che succede nella mente degli altri!
    Non sono x il tradimento nelle coppie! Ma non si può dire mai! È facile dire io non lo faccio oppure non lo farei mai ma non si sa cosa può succedere…
    Ci si ritrova x caso e rissalgono dei sentimenti dimenticati da anni.
    Delle sensazioni che erano dimenticate e che ci fanno sentire vivi e tornati indietro!
    Ritrovare x un momento la libertà, la gioventù, la temerarietà…

  22. Ciao volevo un consiglio.non sto qui a raccontarvi tutta la mia storia perché è parecchio lunga….sono stata un anno con il mio ex,ci siamo lasciati per vari motivi,uno dei principali e quello di non aver fatto l amore a causa mia,e me ne sono pentita perché ci amavamo molto.. Se io tornassi da lui e gli dicessi di essere anche pronta lui ritornerebbe?

  23. Carissimi/e,
    Ho letto tutti i vostri scritti, che racchiudono le stesse ansie, gli stessi batticuore, le medesime “emozioni”. Adesso vi racconto la mia. Sono stato fidanzato per ben sei anni con una professoressa universitaria, un autentico genio. Inutile dirvi quante ne abbia combinate! L’ho tradita cosi’ tante volte che neppure me le ricordo. Scoperto, sono stato lasciato. Ho assaporato il dolore della perdita di una donna cara, che si e’ rifatta una vita per il solo gusto di rendermi una mazzata. Dopo un travaglio di quasi nove mesi, il giorno del mio compleanno incontro la mia attuale fidanzata. Il colpo al cuore! Ci siamo rapiti, le nostre anime si sono accarezzate e ho compreso in quei momenti il disvalore del tradimento e la purezza della lealta’. La mia ex e’ venuta a saperlo e mi ha dato il tormento. Mi ha cacciato quasi fossi una preda, sino a quando ho deciso di restutuirle ancune carte che avevo di lei, incontrandola. Ha provato a parlarmi, a rievocare i tempi che furono…a baciarmi! In quell’attimo, le ho posto una mano sul petto e l’ho bloccata. Era il rispetto e la lealta’ nei confronti della mia donna a governarmi. Lei ha pianto, sapendo di avermi perduto per sempre. Io, da parte mia, l’ho ringraziata per avermi fatto comprendere il senso di un rapporto vero e sano, basato sul rispetto, la lealta’, la trasparenza. L’avevo promesso al Signore…e non me ne pento! Tradire! A che serve? Ad appagare la pulsione di un uomo o una donna, nascondendosi da codardi dietro una donna o un uomo, che, magari, amano alla follia? Certo, lo sono stato anch’io…ma comprendere la bellezza di un amore vero e sincero e’ imparagonabile. Si e’ d’esempio in una societa’ che oramai ha perduto ogni valore. Bisogna combattere con la propria donna al fine di realizzarsi, non scappare o nascondersi dietro la lussuria dei codardi. Non sono un pentito ma solamente un uomo che, grazie alla sua esperienza, ha compreso che non si vive solo di emozioni ma soprattutto di solide realta’. Chi sa realizzare se stesso, sa creare emozioni. E, creando emozioni, si vive felici. Magari, evadere mediante il tradimento, magari anche con l’ex, riabbracciando vecchi ricordi, non sa che quel gesto e’ la pietra tombale del proprio fallimento. Non voglio fare lezioni di morale a nessuno; per quella c’e’ Kant. Dico cio’ solo per averlo vissuto. La prova risiede nel fatto che la nostra felicita’ e’ oggetto di attacchi da parte di chi ci guarda con invidia.

  24. ciao qualcuno mi aiuti a capire, dopo più di 30 anni di matrimonio scopro che mio marito si sente con una mia ex amica, gli chiedo di smettere, lui cambia scheda e poi telefono, a questo punto lo metto davanti a una scelta o chiami lei o stai con me e nostra foglia, lui dice che è solo un’amica ma metto il registratore in macchina e sento quello che lui gli dice, allora gli chiedo di decidere e lui se ne va a vivere dai genitori. So che si vedono e qualche volta lui dorme da lei, che è divorziata, ma spesso mio marito che lavora sotto casa mia mi abbraccia e mi bacia però dice di volermi bene come un’amica. Sento che c’è di più ma non so come comportarmi, questa storia va avanti da agosto e ancora non ho capito se davvero è innamorata di lei o prova ancora qualcosa per me, io credo che lui sia confuso ma come fare per capire?

  25. Cara Ornella (hai lo stesso nome di una mia carissima amica),
    L’unica cosa che dovreste chiedervi, in questo preciso momento storico, é: quanto teniamo alla famiglia? Probabilmente, tuo marito é improgionato dalle stesse spire che avvolsero me nei tempi che furono (leggi il mio post poco sopra). Magari, questa esperienza gli sta donando quegli attimi che desiderava al di fuori della famiglia, come accade a centinaia di uomoni – novelli giovanotti – che, anziché ritrovare appagamento nella famiglia, cercano di evadere da essa per riassaporare il gusto di un libertinaggio senza regole. Il pericolo maggiore risiede nel fatto che avete una figlia, che ha il diritto di avere un padre e una madre: questo fatto tuo marito dovrebbe averlo ben presente nella sua mente! Riporta tuo marito con i piedi per terra, facendogli comprendere il senso della famiglia e, soprattutto, che tu sappia essere per lui non solo sua moglie ma anche sua amante, amica, complice…tutto! Riassaporate nella coppia, tra voi stessi, il gusto della “trasgressione” che, magari, cerchereste altrove! Siate tutto l’uno verso l’altra e viceversa. Vedrai quante cose cambieranno! Perdonalo e non portargli rancore! Anche i migliori piloti sbandano con la macchina…quindi, lo ripeto: perdonalo e riaccoglilo, con queste premesse, nella famiglia.

  26. Carissima Ornella,
    La tua vicenda é comune a milioni di uomini e donne, purtroppo. La cosa che rende tutto più grave non é il fatto che tuo marito sia andato con una tua amica ma che abbia fatto ció avendo una figlia con te! Molte volte, si perde il senso della famiglia ed é da lì che bisogna ripartire! Come tanti novelli giovanotti, tuo marito, magari, vorrebbe riassaporare l’ebbrezza di una relazione o di un’esperienza giovanile, dimenticando di avere una famiglia, la realtá più sacra della vita dell’uomo. Quindi, riportalo a questa dimensione, consci del fatto che avere una figlia, che ha il diritto di avere un padre ed una madre che siano per lei due solidi punti di riferimento! Che questo sia chiaro. Inoltre, perdonalo! Anche i migliori piloti sbandano e vanno fuori pista; perció, non serbargli rancore e perdonalo. Sappi essere per lui tutto: moglie, amante, amica. Ritrovi in te tutto ció che desidererebbe. Che valga per tutti e due, reciprocamente. Riparti dal senso sacro della famiglia e da una rinata complicità reciproca.

  27. Ciao a tutti,

    Ormai tre settimane fa ho lasciato la mia ragazza (lei 27 anni, io 30 anni, lei di Firenze, io di Imola, 100 km di distanza). La nostra storia e’ iniziata a gennaio 2013, ci siamo conosciuti su meetic e appena sono andato a trovarla a Firenze per lei e’ stato subito colpo di fulmine. La sera stessa mi ha baciato appassionatamente e il weekend dopo sono stato a casa sua (vive sola) ed è’ iniziata la nostra passione. Io però avendo alle spalle una relazione di 4 anni terminata da solo 2 mesi avevo mille dubbi, ci ho messo 6 mesi per innamorarmi e amarla come lei voleva. Appena l’ho amata con tutto me stesso e’ stata lei ad avere dei dubbi, iniziando ad essere più fredda e distaccata. Dopo due mezze crisi a marzo mi sono sentito dire nn ti amo più…nn ti racconto i messaggi, il cercarla di farla ragionare ecc…per darle tempo e farle cambiare idea…ma alla fine preso dalla rabbia e perché lei nn lo faceva (mi ha detto che poteva ripensarci…) l’ho lasciata…ti dico la distanza non era un fattore negativo durante la nostra relazione, ci vedavamo infatti ogni weekend…lei è’ una ragazza gemelli, a volte un po’ fredda nei rapporti interpersonali ma è’ davvero una ragazza d’oro che anche ora vorrei comunque avere al mio fianco…dopo il distacco gli ho scritto una lettera…ha apprezzato molto…ci scriviamo quasi ogni giorno (più io che lei per la verità) del più e del meno, come vanno le cose ecc…gli ho chiesto per il prossimo weekend se mi può aiutare nell’acquisto di alcuni vestiti per me per il lavoro..ha detto che ci pensa e se non ha impegni può essere che venga…secondo te come mi devo comportare con lei? A fine maggio e’ anche il suo 28 compleanno…io la penso quasi sempre anche se comunque ho ripreso in parte in mano la mia vita uscendo con gli amici, facendo sport e conoscendo quante più persone posso, ma comunque il mio pensiero e’ sempre rivolto a lei…
    Grazie mille
    Fabio F.

  28. Ciao a tutti, avevo solo 16 anni quando ho conosciuto il mio ex, la passione era sempre accesa, io conoscevo lui e lui conosceva tutto di me… Eravamo amici, amanti, fratelli, eravamo tutto ed è durato tutto per 4 anni finche sono dovuta andare in svizzera a vivere. Ricominciare da capo tutto da capo e senza di lui stavo male, avevo un vuoto nel mio cuore, noi comunque ci sentivamo e parlavamo spesso poi che era l’unico che sapeva in realtà chi fossi io… Poi ho conosciuto un ragazzo nel quale ci siamo messi a sieme e abbiamo avuto una figlia che ora ha 6 mesi, da quando ho partorito il padre di mia figlia nn è più lo stesso con me il mio ex mi manca da morire, fare l’amore il mio ex, la sua pelle i suoi occhi tutto mi manca e pure io a lui, ora mi sento persa poi che avendo una figlia e nn amando suo padre è ancora più complicato perché io e il mio ex oltre la distanza ci amiamo e ci manchiamo tanto dopo quasi 5 anni, ora come devo comportarmi? Cosa posso fare per tranquillizzare il mio cuore che pensa continuamente il mio amato ex? Aiutoooooo

  29. Ci hai fatto una figlia con tuo marito…e, se ci fai un figlio, vuol dire che lo hai amato…o sbaglio? L’amore non é cosa che va e che viene! Guarda avanti! Indietro guardano i perdenti! Vivresti male!

  30. Bene ho superato tutti dopo 28 anni di matrimonio tra alti e bassi come tutti,ho scoperto che il mio attuale ex avevaavutol
    l una relazione che persisteva anche al momento della scoperta l’ho lasciato sperando in un ripensamento invece lui si e divertito per un anno con la donna che aveva ho deciso quindi per la separazione legale ora siamo separati da due anni e da uno mi sta dietro di brutto!ci sono cascata e sono stata insieme a lui più di una volta continuo a dure a me stessa che non posso rimettermi insieme perche se mi ha fatto soffrire prima così tanto non e una persona che mi ama ma non riesco a troncare definitivamente sono proprio matta!!!

  31. Ciao. Sono separata da 7 anni . Abbiamo un figlio di 13. Lui se n é andato con una. Lasciati malissimo. In questi 7 anni é tornato indietro due volte ed entrambe le volte dopo poco é tornato con l altra. Da circa 6 mesi mi gironzola intorno e da giugno abbiamo cominciato a fare della sana e buona ginnastica. Tutto ok… lui dice di non provare sentimenti x me. Ha cominciato a tornare a cena a casa anche quando c’è il pargolo. Mi cerca lo cerco….ci vediamo appena lui può e quando non ci possiamo vedere passiamo intere nottate al cell mentre lui lavora. Io spero in un ritorno definitivo. Se così non fosse pazienza mi alzero’ come sempre.

  32. Sono d’accordo con te nel dire che un ex è molto più di ciò che una parola di due lettere può esprimere e ammetto che io stessa molte volte mi ritrovo a pensare a lui e magari fare paragoni con il mio attuale ragazzo, e per di più sono anche io dell’idea che nessuno dovrebbe permettersi di porsi su un piedistallo… Ma tradire é una cosa terribile. Io capisco che i motivi possano essere tanti e non del tutto biasimabili, ma un tradimento é uno sgarbo fatto nei confronti di se stessi e soprattutto nei confronti del partner, una persona che non ha colpe e che potrebbe avere delle gravi conseguenze psicologiche dopo un simile atto. Se io fossi tradita credo che sprofonderei in un grandissimo malessere e l’idea di poter fare una cosa simile ad un’altra persona mi fa rabbrividire… Soprattutto se ci sono figli di mezzo!!!! Io non voglio giudicare, ognuno ha la propria vita, ma credo che la persona che si ama o per cui proviamo comunque affetto (se é il nostro partner un motivo ci sará) si meriti di più di essere ferito in modo tale solo per un orgasmo.

  33. Un ex é un ex.
    Comprendo gli amori unici, quelli che non si dimenticano mai, un classico il primo e magari quello della spiaggia delle ferie, del paesino in Toscana dove “papi” trenta anni fa compró casa al mare… magari il surfista biondo, sognatore e narratore di stelle e galassie… già l’ex che col quale abbiamo avuto una storia estiva di qualche mese ma poi é diventato un ex… quello al quale abbiamo inviato prosaiche processioni epistolari per quasi dieci anni ma di più dal giorno che era diventato ex… quello che era così bello che ancora oggi non lo possiamo proprio dimenticare e non lo abiamo proprio dimenticato anche se alla fine venti fa si posò una alta, bionda con gli occhi verdi… la ns opposta. L’ex… appare su Facebook e oggi fregandosi altamente della figlia, della moglie e del mondo intero… ce lo riprendiamo a son di commenti che palesano la nostra indiscutibile conoscenza di lui nonostante trenta anni fa… si davvero… pensavo… siamo donne e troppo spesso siamo deficienti. Personalmente il mio ex equivale alla mia ex auto, ex lavatrice, ex tv… non so dove sia e credo che se fosse stato amore col cavolo avrei sposato un altro… biondo amante del mare e delle stelle… l’opposto del mio ex! Bimbe mature e ancora sognatrici… mia nonna diceva sempre che una lavatina e una asciugatina tutto torna come prima…. diffidate degli ex che confessano matrimoni in crisi… é solo un problema di scarico e di facile gioco! :-)))

  34. Esistono ex ed EX (For Ely).
    Sarà che la mia storia piu” importante sia durata 7 anni e 4 mesi, sarà che è finita non per una donna qualunque, ma per sua sorella… ma anche se son passati ormai 14 anni e lei è sposata con prole e non ho intenzioni a scopo sessuale, mi capita spesso di pensarla. Ora sono felicemente singol (dopo varie storie) e non ho intenzioni/esigenze di modificare il mio status. Vorrei avere con lei un rapporto epistolare (senza alcun contatto fisico). Capisco che il tempo passa e tutto si modifica, ma ci siam voluti tanto bene, trovo alquanto sciocca questa difficoltà nel risentire il proprio ex Amore e sopratutto la trovo un opportunità profonda di vita che può darci tanto beneficio nell animo. Ci siam rivisti (con un breve dialogo ma profondo) nel 2011 in un centro commerciale e tutto il mondo sembrava fermarsi. Una mia amica nel vederci si è commossa profondamente, e lei (la mia Ex) educatamente si è svincolata con un evidente dispiacere ( con una crisi isterica di pianto/reciproca). Immagino i commenti di donne che paragonano un ex amore ad un auto, ma a mio avviso non sono affatto paragonabili. Insomma è triste quando finisce un Amore, ma è ancor piu triste non aver il coraggio di affrontare i propri sentimenti mettendoli da parte per paura di riprovarli (No sesso).

I commenti sono chiusi.